04:25 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
0 100
Seguici su

"Neanche voi siete al sicuro". Una società si cyber security mette in atto delle singolari strategie di guerrilla marketing e hackera i profili ufficiali di Facebook per farsi pubblicità.

"Ciao, noi siamo OurMine. Bene, persino Facebook è hackerabile ma per lo meno ha un livello di sicurezza superiore a quello di Twitter. Per migliorare la sicurezza dei tuoi profili contattaci". Questo il singolare messaggio che è apparso per qualche minuto sugli account ufficiali dei principali social del web. 

Si tratta del gruppo di hacker OurMine, che sono entrati dentro i profili ufficiali di Facebook e Messanger su Instagram e Twitter al solo scopo di fare pubblicità ai propri servizi di sicurezza informatica. Una strategia di guerrilla marketing per i pirati informatici che  avevano hackerato gli account Pinterest e Facebook dello stesso Mark Zuckerberg e che il mese scorso hanno violato i profili di 15 squadre della Lega calcistica americana. 

​L'attacco informatico è stato confermato da Twitter questo venerdì. Un portavoce ha annunciato che la società ha bloccato gli account compromessi e che adesso "sta lavorando a stretto contatto con i sodi di Facebook per ripristinarli". 

​I pirati sono riusciti a prendere il controllo dei profili di Facebook attraverso Khronos, una piattaforma di reti sociali utilizzata principalmente da imprese di marketing digitale e relazioni pubbliche. 

I Tweet che annunciavano la violazione di OurMine sono scomparsi in pochi secondi ma molti utenti dei social sono riusciti a fare gli screenshot che provano la vulnerabilità nella sicurezza della piattaforma.

Tags:
Attacco hacker, instagram, Twitter, Facebook
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook