11:25 07 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
2203
Seguici su

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu hanno presentato il cosiddetto "accordo del secolo" alla fine di gennaio. Il piano è stato duramente criticato da un certo numero di stati e gruppi per i diritti umani che hanno affermato di essere di favorire Israele.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha condannato "l'accordo del secolo" del presidente Trump volto a risolvere il conflitto israelo-palestinese, che va avanti dal secolo scorso, dicendo che ritiene invece che debba essere chiamato il "crimine del secolo".

In precedenza l'Ayatollah Ali Khamenei ha criticato l'accordo proposto da Trump in una maniera simile definendolo stupido e deleterio, aggiungendo che il "complotto americano" finirà prima della morte di Trump.

Il piano di Trump per risolvere conflitto israelo-palestinese

Trump ha affermato che il suo piano prevede la creazione di due Stati indipendenti per palestinesi ed israeliani. Secondo quanto previsto dall'amministrazione americana, Gerusalemme rimarrà la capitale "indivisibile" di Israele e gli insediamenti israeliani in Cisgiordania saranno riconosciuti dagli Stati Uniti. Tuttavia Israele deve congelare la costruzione di nuovi insediamenti nei territori palestinesi per quattro anni durante i negoziati sullo Stato palestinese.

Trump ha affermato poi che gli Stati Uniti apriranno un'Ambasciata in Palestina a Gerusalemme Est ed ha sottolineato che la sua mappa raddoppia i territori palestinesi.

"L'accordo del secolo" tra Israele e Palestina non porterà alcun rischio alla sicurezza di Israele, ha evidenziato Trump, aggiungendo che per i palestinesi potrebbe essere l'ultima opportunità per avere il proprio Stato. 

Il piano americano ha incassato il gradimento del premier israeliano Benjamin Netanyahu.

Palestinesi bocciano senza se e senza ma "l'accordo del secolo"

Il presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas, che senza giri di parole ha categoricamente bocciato il piano di Trump per risolvere l'annoso conflitto israelo-palestinese.

Abbas ha dichiarato che "Gerusalemme non è in vendita", aggiungendo di non permettere "di calpestare i diritti storici del popolo palestinese".

Correlati:

Fonte svela dettagli dell’incontro Putin-Netanyahu sull’accordo del secolo
Netanyahu afferma che sta per "fare la storia" con Trump - Ministero degli Esteri
Riyad sostiene “accordo del secolo” di Trump e Netanyahu. Ma la Palestina dice che non accadrà
Tags:
Benjamin Netanyahu, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook