11:17 13 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
180
Seguici su

Il Ministero della Difesa russa ha ricevuto informazioni che i Caschi Bianchi, con il sostegno dei terroristi della fazione Hayat Tahrir al-Sham, starebbero preparando una provocazione usando sostanze velenose, riferisce il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria.

Le informazioni sono arrivate dal fronte ieri sera da due residenti del villaggio di Maaret al-Art, situato vicino ad Aleppo.

Un gruppo di circa 15 rappresentanti degli White Helmets sarebbero arrivati nella zona di de-escalation di Idlib il 1 ° febbraio per preparare una provocazione guidata dal militante Mahi ad-Din al-Am, già noto per le sue riprese di ‘attacchi chimici’ del 4 aprile 2017 a Khan Sheikhun, provincia di Idlib .

"Una nuova provocazione è prevista per essere messa in scena nel villaggio di Maaret al-Artik con la partecipazione di una folla di circa 200 persone tra i parenti dei militanti che sono arrivati nella zona di de-escalation di Idlib, compresi i bambini precedentemente prelevati dalle province del sud", afferma la nota del Centro russo per la riconciliazione, il quale sottolinea anche che, secondo le informazioni in possesso, 400 litri di soluzione chimica sarebbero stati consegnati da due camioncini sulla scena prevista per la provocazione a Idlib.

"Il centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra chiede a tutti i partecipanti a questa provocazione di abbandonare l'attuazione dei piani criminali, e alla parte turca - di esercitare ogni possibile pressione sui militanti nel settore controllato della zona di de-escalation di Idlib per impedirlo", ha aggiunto il messaggio.

In precedenza, l'esercito siriano ha catturato un militante che è stato testimone della preparazione di una nuova provocazione da parte dei Caschi Bianchi.

Tags:
caschi bianchi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook