08:28 10 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
190
Seguici su

Un centinaio di velivoli sono stati già consegnati e altri 300 circa verranno messi a disposizione nel corso dei prossimi 7 anni.

Il Ministero della Difesa russo entro il 2027 metterà a disposizione delle proprie forze aeree 423 elicotteri da combattimento di ultima generazione, tra cui anche 96 Mil Mi-28.

Stando a quanto riferito dal viceministro Aleksey Krivoruchko, nel 2019 l'aviazione avrebbe già integrato 112 nuove unità e oltre 300 velivoli saranno resi operativi nei prossimi 7 anni.

Nel corso della stessa intervista, Krivoruchko ha reso noto che i missili balistici Sarmat entreranno a far parte dell'arsenale bellico russo a partire dal 2021.

Elicottero Mi-28UB
© Foto : servizio stampa del ministero della Difesa russo

L'elicottero d'attacco Mil Mi-28 è stato sviluppato negli anni Ottanta nell’Unione Sovietica per supportare le forze terrestri. La versione modernizzata del velivolo è stata testata in Siria.

Il Mi-28 è un velivolo multiruolo, in grado di svolgere alla perfezione un gran numero di differenti mansioni, tra cui compiti di ricognizione, di identificazione e annientamento di unità corazzate e velivoli a bassa quota.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook