19:22 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 113
Seguici su

Due uomini sono morti nella regione russa della Jacuzia a causa di assideramento. Prima è morto il nipote, e in seguito ha perso la vita lo zio, proprio mentre si recava al funerale del parente.

Come riferito dagli investigatori, un bovaro di 55 anni, dopo aver bevuto con un compaesano, lo ha invitato a recarsi con lui in un podere "a lavorare insieme per prendersi cura del bestiame". Tuttavia, l’uomo non ha detto al suo amico che la maggior parte della tratta sarebbe stata da percorrere a piedi.

I due hanno percorso un tratto di strada in autostop, continuando a bere anche in macchina e poi raggiunto la fattoria a piedi. Nell'affrontare la strada uno degli uomini, vestito leggero per gli standard della Jacuzia, ha cominciato a patire il freddo. Di notte in quella zona la temperatura scende fino -40°. Il suo compagno, a sua volta in evidenti condizioni di stanchezza e preda di un forte stato di ebbrezza non è riuscito ad aiutarlo.

L’uomo è corso verso la fattoria per chiamare i soccorsi, lasciando l’amico per terra, ma per un motivo sconosciuto non ha comunicato il fatto a nessuno. Il giorno successivo, il cadavere dell’uomo, diventato praticamente un pezzo di marmo, è stato trovato da un allevatore dei cavalli.

Morte dello zio

Dopo aver ricevuto la notizia della morte di nipote, lo zio del defunto è partito da Yakutsk per dare una mano nell’organizzazione del funerale del defunto. L'uomo è arrivato nel villaggio, ma è sceso dal taxi un po' prima del previsto. Poco tempo dopo l'uomo è stato trovato morto assiderato dai passanti vicino alla casa dei suoi parenti.

“Come stabilito dai medici, la causa della sua morte è stata l'ipotermia. Al momento gli investigatori sono al lavoro per appurare la dinamica dei fatti”, si legge nella nota del Comitato Investigativo.

Le forze dell'ordine hanno avviato un procedimento penale contro ignoti per “omicidio colposo”.

Tags:
Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook