07:41 10 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
5182
Seguici su

La vicenda è avvenuta a Miami, a bordo di un aeromobile della compagnia di bandiera American Airlines.

Una famiglia di ebrei ortodossi, originaria del Michigan è stata espulsa da un volo di linea della American Airlines in partenza da Miami per via del loro odore corporeo. A riferirlo è il quotidiano Times of Israel.

Lo scorso 23 gennaio Yossi Adler, sua moglie e la loro figlioletta di 19 mesi erano appena saliti sull'aereo diretto a Detroit, quando il personale di bordo gli ha chiesto di uscire su precisa richiesta del pilota.

"L'agente della sicurezza ha pronunciato delle frasi denigratorie, dicendo agli Adler di essere a conoscenza del fatto che gli ebrei ortodossi fanno la doccia soltanto una volta alla settimana", si legge sul Times of Israel.

La coppia ha provato a contestare l'accusa, spiegando di avere fatto il bagno la mattina stessa e arrivando persino a domandare agli altri passeggeri se sentissero un qualche strano odore, fatto questo negato da tutti coloro che erano a bordo.

Sconsolati, sono stati costretti a lasciare i posti che avevano prenotato e ad aspettare il giorno successivo per poter rientrare a casa, mentre il velivolo è decollato con a bordo tutti i bagagli della famiglia.

Ora deciderà il tribunale

Il caso è proseguito con strascichi giudiziari: la famiglia Adler ha esposto denuncia contro la American Airlines per discriminazione etnica e religiosa.

I legali sono convinti di poter vincere la causa in virtù di un trattamento del fatto che i loro assistiti sono stati "molestati, trattati come criminali, umiliati, insultati e diffamati".

Da parte sua, la compagnia aerea americana ha assicurato di aver agito nell'interesse del comfort degli altri passeggeri.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook