04:25 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
131
Seguici su

Le autorità statunitensi nelle prossime settimane si pronunceranno in merito ad una possibile estradizione in Iraq

Le autorità statunitensi hanno fatto scattare le manette per un residente dello Stato dell'Arizona, sospettato di essere il leader di una cella terroristica irachena legata ad Al-Qaeda.

A renderlo noto, con un comunicato ufficiale, è la procura distrettuale dell'Arizona:

"Il 31 gennaio 2020 un residente di Phoenix, sospettato di essere stato il leader di un gruppo terroristico legato ad Al-Qaeda a Al-Fallujah, in Iraq, è comparso di fronte al magistrato federale di Phoenix, in Arizona, in un procedimento sulla sua estradizione nella Repubblica irachena. Dovrà rispondere dell'accusa di due omicidi, commessi nel 2006 ad Al-Falluja", si legge nella nota.

L'uomo, Ali Yousif Ahmed Al-Nouri, di 42 anni, è stato arrestato negli Stati Uniti dopo che l'Iraq aveva inoltrato una richiesta di estradizione.

Stando alle informazioni fornite dalle autorità statunitensi, Ahemd Al-Nouri sarebbe accusato di aver preso parte agli omicidi di due agenti di polizia nel giugno e nell'ottobre 2006; la decisione finale sul suo caso verrà presa nelle prossime settimane dal Dipartimento di Stato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook