08:37 01 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
270
Seguici su

I due operatori del Fondo erano stati arrestati nello scorso mese di maggio mentre si trovavano in Libia per condurre delle indagini sociologiche.

Il Fondo per la difesa dei valori nazionali russo ha inviato una lettera aperta al premier libico del Governo di Accordo Nazionale, Fayez al-Sarraj, chiedendo il pieno adempimento agli impegni presi nella recente conferenza di Berlino.

In particolare, il Fondo ha richiesto la liberazione da parte delle autorità di Tripoli dei cittadini russi Maksim Shugaley e Samer Hasan Ali Sueyfan.

All'inizio del luglio 2019, il capo del Fondo per la difesa dei valori nazionali russo, Aleksandr Malkevich, aveva denunciato l'arresto da parte del governo di Tripoli di due dipendenti dello stesso, Maksim Shugaley e Samer Hasan Ali Sueyfan, che conducevano in Libia delle indagini sociologiche.

Lo scopo delle ricerche, come spiegato da Malkevich, era legato al reperimento di informazioni sulla situazione umanitaria, culturale e politiche del Paese nordafricano.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook