03:19 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
203
Seguici su

La compagnia di Mark Zuckerberg promette di essere in prima linea contro la diffusione della disinformazione in merito all'epidemia di 2019-nCoV.

Alla luce degli ultimi sviluppi legati alla diffusione del coronavirus e in presenza del serio rischio di incorrere in una psicosi di massa' Facebook ha annunciato di voler intraprendere una lotta serrata contro la disinformazione sul tema.

A renderlo noto è la stessa compagnia tramite un comunicato pubblicato nella giornata di ieri:

"Mentre la sanità mondiale lotta per garantire la sicurezza delle persone, Facebook cerca di supportare il lavoro dei medici in diversi modi e più in particolare impegnandosi nel limitare la disinformazione e i contenuti dannosi sul virus e nel rendere accessibili quelli più utili", si legge nella nota.

Stando a quanto dichiarato dalla compagnia di Mark Zuckerberg, un equipe di esperti è costantemente al lavoro per rilasciare prontamente delle recensioni sui contenuti, avendo eventualmente la facoltà di limitarne la diffusione nel caso in cui essi si rivelassero falsi.

"Cominceremo a rimuovere i contenuti che riportano accuse false o teorie cospiratorie e che sono state definite nocive dalle organizzazioni sanitarie internazionali e locali per coloro che vi credono", ha concluso Facebook, ricordando che tali misure vengono applicate in accordo con le politiche interne della compagnia.

Il coronavirus 

L'epidemia di 2019-nCoV, comparsa nello scorso mese di dicembre nella città di Wuhan, in Cina, si è finora diffusa in 19 Paesi, con circa 10mila casi di contagio e 213 decessi, tutti registrati nel Paese asiatico.

Nella giornata di ieri l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha proclamato lo stato di emergenza internazionale in relazione alla diffusione del coronavirus.

Tema:
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook