23:06 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 61
Seguici su

L'Iran è convinto che le nuove misure restrittive non costituiranno un ostacolo verso la realizzazione del programma nucleare.

Le misure restrittive introdotte dagli Stati Uniti contro il capo dell'Organizzazione Iraniana per l'Energia Atomica Ali Akbar Salehi non avranno alcun effetto sul programma nucleare della Repubblica islamica.

Ad affermarlo è il portavoce del Ministero degli Esteri di Teheran Abbas Musavi:

"Salehi è un eminente scienziato e politico e le sanzioni contro di lui sono date dalla disperazione e non influiranno in alcun modo sui progressi del programma nucleare civile dell'Iran", ha spiegato il funzionario iraniano.

Lo scorso giovedì gli USA hanno approvato un nuovo pacchetto di sanzioni contro l'Iran, tra cui delle limitazioni relative ad Ali Akbar Salehi.

Il programma nucleare iraniano

Recentemente l'Iran ha rimosso le ultime limitazioni legate al proprio programma nucleare civile, dopo gli eventi legati all'omicidio del generale Soleimani.

Il rischio di una rottura finale sul Trattato di Vienna sul nucleare del 2015 sembra essere sempre più vicino dopo le tensioni tra Washington e Teheran e l'applicazione di nuove sanzioni all'indirizzo della Repubblica islamica.

Alcune settimane fa, il ministro degli Esteri iraniano Zarif ha spiegato che la sorte dell'accordo dipende esclusivamente dall'atteggiamento che sarà tenuto dall'Europa.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook