00:02 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La società americana Facebook ha accettato di pagare $ 550 milioni per risolvere una causa legale intentata da parte dei residenti dell'Illinois in merito all'uso della tecnologia di riconoscimento facciale, secondo il New York Times citando la dichiarazione della società.

In precedenza è stato segnalato che Facebook non utilizzerà più automaticamente la tecnologia di riconoscimento facciale sui social network.

Secondo l'accordo, Facebook pagherà 550 milioni di dollari agli utenti idonei dell'Illinois e pagherà le spese legali dei querelanti. Si precisa che la società ha reso noto l'accordo nell'ambito dei risultati finanziari trimestrali.

Il CFO di Facebook David Vener ha sottolineato che la società "ha deciso di raggiungere un accordo nell'interesse della comunità e dei suoi azionisti".

Nel 2015, i residenti dell'Illinois hanno intentato un'azione legale contro Facebook, accusando la società d'infrangere la legge utilizzando la tecnologia di riconoscimento facciale per raccogliere dati biometrici. Nell'agosto 2019, una corte d'appello federale degli Stati Uniti ha respinto il tentativo di Facebook di contestare un'azione legale di classe. La decisione della corte d'appello mette la società a rischio del possibile pagamento di milioni di dollari a favore dei residenti dell'Illinois.

Facebook e il social network con lo stesso nome sono stati fondati il ​​4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg. Facebook ha sede in California. Facebook possiede una serie di altri servizi popolari come Messenger, Instagram, WhatsApp.

Correlati:

Nuova ‘funzione trasparenza’ su Facebook per non ripetere altre scandalose fughe dati
Facebook rimuove video della citofonata di Salvini: ‘Non rispetta gli standard’
Facebook impugna ordinanza favorevole a CasaPound
Tags:
Facebook
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook