20:28 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
9917
Seguici su

Vladimir Putin ha firmato il decreto per graziare la cittadina israeliana Naama Issachar, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.

"Guidato dai principi d'umanità, dispongo: la grazia per Naama Issachar, nata nel 1993, condannata l'11 ottobre 2019 dal tribunale della città di Khimki della regione di Mosca, risparmiandola dall'ulteriore sconto della pena detentiva", si legge nel decreto.

Il decreto entra in vigore dal giorno della firma.

La gratitudine di Netanyahu

Come riportato in seguito dall'ufficio stampa del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, il capo del governo ringrazia "il suo amico presidente Putin" per aver graziato la Issachar.

"Ringrazio il mio amico presidente Putin per aver graziato Naama Issachar", l'ufficio stampa riporta le parole del primo ministro.

Netanyahu ha aggiunto che nell'incontro di domani con il presidente russo si aspetta "discutere l'accordo del secolo" presentato da Trump per la risoluzione del conflitto israelo-palestinese e gli ultimi eventi nella regione".

Caso dell'israeliana condannata in Russia per droga

Naama Issachar, cittadina israeliana, era stata condannata a 7 anni e 6 mesi di carcere per contrabbando e detenzione di stupefacenti in Russia. All'inizio dello scorso aprile, nella zona di transito dell'aeroporto Sheremetyevo, mentre era in viaggio da Delhi a Tel Aviv, era stata fermata dalla polizia. Nella borsa della cittadina israeliana erano stati trovati circa nove grammi di una sostanza stupefacente. Un esame ha rivelato che si trattava di hashish. Interrogata dalla polizia, la giovane ha ammesso la detenzione di questa sostanza, ma ha negato di essere coinvolta in attività di contrabbando e spaccio.

Appelli per la libertà della ragazza erano stati fatti personalmente dal presidente israeliano Reuven Rivlin e dal primo ministro Benjamin Netanyahu, che avevano chiesto al presidente russo Vladimir Putin di concedere la grazia a Naama Issachar.

Qualche giorno fa i legali della cittadina israeliana avevano presentato la richiesta di grazia al presidente russo Vladimir Putin.

Tags:
Giustizia, Droga, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, Grazia, Russia, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook