22:58 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
10683
Seguici su

Nigel Farage, il leader del Brexit Party è convinto che Italia, Danimarca e Polonia siano le prossime a lasciare l'Unione Europea. La battaglia tra globalismo e regionalismo è appena iniziata.

Secondo Nigel Farage, leader del Partito Brexit, il ritiro del Regno Unito dall’Unione Europea segna l’inizio della completa riconfigurazione dell’Europa, con la Danimarca, la Polonia e l’Italia che potrebbero essere le prossime a dire addio al blocco europeo.

“Tempisticamente quale sarà la prossima a lasciare… se sarà prima la Danimarca o la Polonia o se sarà l’Italia, semplicemente non lo so, ma pongo questi tre Paesi in cima alla lista. Come riportano i sondaggi, gli insulti ripetuti ricevuti da persone come [il primo vicepresidente della Commissione europea Frans] Timmermans, è un po’ più di quanto possano sopportare, vista la loro storia difficile e travagliata”, così si è espresso mercoledì Farage.

Il leader del Brexit Party ha aggiunto che il mondo sta ora assistendo a una “grande battaglia politica storica”, tra il globalismo e il regionalismo, e crede che questa agenda sia rilevante anche per gli Stati Uniti in vista del voto presidenziale del prossimo novembre 2020.

Venerdì Londra uscirà formalmente dall’Unione Europea, dando avvio ad un periodo di transizione di 11 mesi in cui le due parti proveranno a negoziare un accordo commerciale amichevole.

I delegati dell’UE hanno espresso dubbi sul fatto che si possa raggiungere un buon accordo in così poco tempo, nonostante gli slogan ottimisti del primo ministro UK Boris Johnson.

Correlati:

Dopo la Brexit Gibilterra potrebbe aderire a Schengen
Brexit, approvata la legge sulle condizioni dell’uscita dall’UE
La regina Elisabetta II approva la legge su Brexit
Tags:
Brexit, Nigel Farage
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook