09:39 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
492
Seguici su

Lo ha dichiarato il generale Andrey Kartapolov, direttore del dipartimento politico-militare delle forze armate russe.

Oggi l'ideologia neonazista si sta diffondendo anche nei Paesi che hanno contribuito alla sconfitta della Germania nazista nella Seconda Guerra Mondiale.

"Accadde così, che la vittoria delle forze della luce sull'oscurità dell'ideologia del nazismo oggi non è diventata definitiva. Il neonazismo sta rialzando la testa in molti Paesi, inclusi, per quanto possa sembrare strano, in quelli che hanno contribuito nel 1945 a sconfiggere la Germania nazista", ha affermato durante un intervento al Consiglio della Federazione, la camera alta del Parlamento russo.

A titolo di esempio Kartapolov ha citato la Polonia, i Paesi baltici e l'Ucraina, dove vengono demoliti i monumenti ai combattenti-liberatori dell'Armata Rossa.

Putin: Russia deve contrastare distorsioni storiche Occidente

La Russia non deve dimostrare nulla a nessuno ed è importante preservare la storia della Seconda Guerra Mondiale, ha dichiarato in precedenza il presidente russo Vladimir Putin.

"Bisogna opporci con informazioni oggettive, ne disponiamo abbastanza. L'ho già detto nel messaggio all'Assemblea Federale. Creeremo un centro da documenti d'archivio, video, materiali fotografici, che non daranno a nessuno l'opportunità di distorcere questa storia con lo scopo di raggiungere obiettivi politici nel breve, danneggiare la memoria del nostro popolo, la memoria dei nostri padri, nonni che hanno dato la vita nella lotta contro il nazismo", ha detto il capo di Stato russo.

Le autorità russe hanno denunciato in più di un'occasione che alcuni Paesi europei stanno cercando di riscrivere la storia.

Tema:
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
Tags:
Seconda Guerra Mondiale, Storia, Occidente, Russia, Neonazismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook