10:34 03 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
2011
Seguici su

L'industria aerospaziale statale Yuzhmash, nel sud dell’Ucraina, ha siglato un accordo di fornitura con il colosso russo Alfa-Metal LLC per una fornitura di alluminio, riferiscono gli stessi media locali. A far notizia è lo scopo della fornitura.

Il portale Ukraina.ru riferisce di un consistente contratto di fornitura sottoscritto dall'azienda aerospaziale ucraina Yuzhmash Makarov, per l’alluminio della Alfa-Metal LLC russa.

Secondo il monitoraggio degli appalti pubblici di Prozorro, il 15 gennaio le parti avrebbero firmato un accordo sulla fornitura di metallo per un importo di circa 43 milioni di grivne, più di un milione e mezzo di euro al cambio attuale, per un peso totale circa 88,7 tonnellate di alluminio laminato.

Lo scopo di questo acquisto non è stato reso noto nel rapporto ma dal 2017 ad oggi la stessa azienda ha concluso ben altri quattro contratti per la fornitura di alluminio con la società russa, dicono i media.

La descrizione dell'accordo dell'anno scorso descriveva in dettaglio come la società ucraina avesse bisogno della fornitura per fabbricare la struttura principale del primo stadio del vettore di lancio americano Antares - utilizzato per lanci in un'orbita ed equipaggiato per altro, questo è noto a tutti, con motori a combustibile liquido RD-181 russi.

L’anno scorso, ad aprile, era uscita la notizia che gli Stati Uniti intenderebbero abbandonare gli acquisti degli RD-180 nei prossimi anni. Lo aveva dichiarato il comandate della USAF John Raymond, durante un'audizione con la commissione per le forze armate della Camera dei rappresentanti. In totale, secondo la NPO Energomash, azienda produttrice, gli Stati Uniti avrebbero acquistato ben 113 di questi motori dal ’99 ad oggi. Il direttore generale dell'impresa russa-americana RD AMROSS e l’ex astronauta della NASA Michael Baker hanno però dichiarato che le consegne negli Stati Uniti dei motori a razzo RD-180 dovrebbero proseguire fino al 2024. Sanzioni quindi da una parte, affari per ora dall’altra.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook