09:35 05 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
324
Seguici su

Il presidente della Finlandia Sauli Niinistö crede che il gesto vandalico fatto il Giorno della Memoria della Shoah sia un allarmante caso di razzismo a cui bisogna rispondere con fatti.

Macchie di pittura color rosso sangue sono apparse sui muri e la porta della sinagoga di Turku che appartiene alla congregazione ebraica della città.

Secondo l’emittente televisiva nazionale Yle, la porta principale della sinagoga e i muri sono stati imbrattati con una grande quantità di vernice rossa, che appare essere il risultato del lancio di palline di vernice scagliate contro la porta o di palloncini di vernice lanciati contro di essa.

​L’evento si è verificato lunedì, mentre in tutto il mondo si celebrava il Giorno della Memoria. Il 27 gennaio 1945, infatti, il campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau fu liberato da parte dell'Armata Rossa.

Il presidente del consiglio di sorveglianza della congregazione ebraica, Harry Serlo, ha detto a Yle che è stato informato dell’atto di vandalismo mentre era in viaggio e ha promesso che il fatto sarà denunciato alla polizia.

Il presidente finlandese Sauli Niinistö ha commentato la notizia del vandalismo della sinagoga dalla Polonia, dove stava partecipando al memoriale sulla Shoah con dozzine di altri leader mondiali, egli ha definito l’incidente ‘molto inquietante’. Ha detto che l’atto di vandalismo indica una diffusione del razzismo e dell’antisemitismo che sono in crescita in modo preoccupante, ha assicurato che si impegnerà per risolvere il problema.

Costruita nel 1912 e collocata nel centro della città, la Sinagoga di Turku è una delle due sinagoghe della Finlandia, l’altra si trova ad Helsinki. La comunità ebraica in Finlandia ammonta a circa 1200 persone.

Anche la comunità cattolica di Turku è stata oggetto di un atto di vandalismo, la chiesa locale è infatti stata spruzzata di vernice.

“Qualcuno ha scritto ‘Smetti di nascondere i pedofili’ in nero e ‘Bugiardi’ in rosso”, ha riferito Stanislaw Zawilowicz, cappellano della congregazione di Santa Birgitta e Beata Hemming a Turku.

Secondo Zawilowicz, si è trattato del secondo atto di vandalismo quest’anno alla chiesa.

I cattolici registrati sono 15 mila in Finlandia, su una popolazione di circa 5,5 milioni di persone.

“La sinagoga di Turku è stata violata nel Giorno della Memoria di Auschwitz. In precedenza una Chiesa cattolica. Questo non è solo vandalismo. Questa è una ripugnante intimidazione, uno stigma della memoria di una delle peggiori persecuzioni della storia”, ha twittato Niinna Ratilainen, presidente del Partito Verde del Consiglio comunale di Turku.

Correlati:

Sono 1011 le vittime della mafia in Italia, 21 marzo è il Giorno della Memoria
Giorno della Vittoria: Putin onora la memoria dei caduti alla tomba del Milite Ignoto (VIDEO)
La Giornata mondiale della Memoria delle vittime dell'Olocausto
Tags:
Finlandia, auschwitz, Shoah
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook