21:02 10 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 52
Seguici su

Un altro mistero della natura è stato scoperto da un team internazionale di ricercatori a una profondità di 60 metri nelle Filippine: un fondale marino scintillante come spumante che rilascia enormi quantità di anidride carbonica.

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Geophysical Research Letters ha scoperto che un fondale marino vicino alle Filippine gorgoglia come se fosse spumante.

Questa effervescenza è in realtà dovuta alle emissioni di anidride carbonica dalle crepe di un vulcano nascosto a una profondità di 60 metri.

L'area di questa scoperta è stata nominata Soda Springs dal team di ricerca. Si trova tra le isole Luzon e Mindoro, molto vicino a un sistema di barriere coralline. Ciò significa che la posizione potrebbe aiutare a capire come gli ecosistemi marini si stanno adattando ai cambiamenti climatici.

"Questi ambienti ricchi di CO2 sono davvero vicini a barriere coralline fiorenti, come è possibile tutto questo?", si chiede geologo Bayani Cardenas della Wonders University del Texas.

"La vita qui è ancora fiorente, ma probabilmente non è come quella a cui siamo abituati. Le barriere coralline dovranno essere studiate ", ha aggiunto.

La scoperta

Il sito è stato avvistato quando M. Cardenas e il suo team stavano studiando gli effetti delle acque sotterranee delle isole vicine sugli ecosistemi marini.

"In realtà, una grande parte dell'oceano rimane inesplorata perché non è abbastanza profonda per i veicoli telecomandati ed è troppo profonda per i subacquei regolari", ha detto il ricercatore.

Il sito di Soda Springs potrebbe contenere la più alta concentrazione di anidride carbonica in natura mai scoperta.

Correlati:

Filippine, Duterte spegne le e-cig: arresto ai consumatori
Duterte minaccia di morte i filippini ricchi: "Aspettate il mio segnale"
Filippine, 41 le vittime accertate del tifone Phanfone-Ursula
Tags:
scienza, Filippine
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook