23:34 12 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
2310
Seguici su

Attivisti iracheni hanno tenuto un raduno il 25 gennaio nella capitale di Baghdad contro la presenza degli Stati Uniti nel paese, ha riferito l'emittente irachena al-Sumaria.

Cinque razzi Katyusha hanno colpito la zona verde di Baghdad, dov'è situata l'ambasciata americana. Non vengono segnalate vittime.

L'attacco segue un'altro lancio di tre missili che hanno colpito la "zona verde" nella capitale irachena, ma che non hanno causato vittime. I servizi di sicurezza del paese hanno trovato anche un lanciarazzi completamente carico.

La zona verde è un bersaglio di attacchi missilistici a causa del fatto che è il luogo in cui si trovano le strutture governative e le ambasciate straniere.

​Il 15 gennaio il New York Times ha riferito, citando funzionari militari, che gli Stati Uniti avevano ripreso le operazioni militari congiunte con l'Iraq dopo una pausa di due settimane. L'arresto è avvenuto in mezzo a intense tensioni regionali che hanno avuto inizio quando i militanti hanno attaccato l'ambasciata statunitense a Baghdad.

In precedenza, il Parlamento Iracheno aveva votato per espellere le forze della coalizione in seguito all'attacco di droni USA che ha ucciso il comandante iraniano Qasem Soleimani vicino all'Aeroporto di Baghdad. Gli ufficiali americani hanno ripetutamente escluso un completo ritiro dall'Iraq. Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Robert O'Brien, ha detto in Gennaio che gli Stati Uniti se ne sarebbero andati alle proprie condizioni.

 

Tags:
Baghdad, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook