19:24 24 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
202
Seguici su

Per la prima volta nella storia ai cittadini israeliani sarà permesso recarsi in Arabia Saudita. Tuttavia permangono alcune limitazioni.

Annuncio storico del ministro degli Interni Arye Deri: via libera per i cittadini israeliani che vorranno recarsi in Arabia Saudita. Sinora non esisteva questa possibilità, dato che non esistono relazioni diplomatiche fra i due paesi. La decisione è stata assunta in accordo con il ministero della Difesa. 

Vigono però severe restrizioni ai viaggi. I cittadini israeliani potranno recarsi in Arabia Saudita per motivi religiosi o di lavoro, e comunque non potranno permanere nel paese per più di 9 giorni. Chi avrà intenzione di partire, dovrà avere un invito ufficiale delle autorità saudite e nessun motivo ostativo. 

Le relazioni di Israele con l'Arabia Saudita

Dall'inizio della sua fondazione, nel 1948, Israele ha subito il boicottaggio dei Paesi della Lega Araba che si sono rifiutati di riconoscerlo, quindi di intraprendere relazioni con Tel Aviv. Attualmente tutti i Paesi della Lega Araba, ad esclusione dei confinanti Egitto e Giordania che hanno firmato dei trattati di Pace, continuano a non tenere relazioni diplomatiche con lo Stato Ebraico. 

Allo stato attuale non c'è alcun relazione bilaterale con l'Arabia Saudita, sebbene con la successione di re Salman nel 2015, le tensioni si siano allentate. Lo scorso settembre, infatti, una delegazione evangelica israeliana ha incontrato il principe erede al trono. 

 

Tags:
Arabia Saudita, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook