23:25 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
250
Seguici su

La tanto discussa riforma del sistema pensionistico francese è finalmente approdata al Consiglio dei ministri.

Il progetto di riforma del sistema pensionistico francese, causa degli scioperi e delle proteste che stanno attanagliando la Francia negli ultimi mesi, è appena approdato al Consiglio dei ministri.

A renderlo ufficialmente noto è la ministra per la Salute e la Solidarietà Agnès Buzyn:

"Abbiamo appena presentato il disegno di legge alla riunione del consiglio dei ministri. Questo progetto coincide con l'obiettivo, presentato dal presidente della Repubblica (Emmanuel Macron, ndr) durante la sua campagna per le elezioni presidenziali, di creare un principio di universalità, affinché tutti i francesi avessero egual diritti. Ha proposto di creare un sistema pensionistico unico, eliminando 42 tipi di trattamento pensionistico che sono oggi in vigora", ha spiegato la Buzyn.

A quanto si apprende, il progetto di riforma consta di cinque parti per un totale di 65 articoli.

La riforma del sistema pensionistico francese

Il progetto di riforma del sistema pensionistico francese approdato oggi in Consiglio dei ministri, che prevede la creazione di un sistema unico di previdenza sociale, ha trasformato la Francia in un campo di battaglia, portando a settimane e settimane di proteste, organizzate dagli ormai arcinoti gilet gialli, e alla proclamazione di uno dei più imponenti scioperi della storia francese.

Nello specifico, a suscitare la contrarietà della gente sono state le proposte inerenti l'innalzamento dell'età pensionabile e la rimozione di alcuni privilegi e regimi speciali di uscita dal mondo del lavoro, finora previsti per alcune categorie di lavoratori dalla legislazione transalpina.

La marcia contro la riforma

Oggi a Parigi si tiene l'ennesima protesta contro la riforma del sistema pensionistico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook