19:21 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
122
Seguici su

Non bastavano le inondazioni, le tempeste di polvere, la grandine i poi i peggiori incendi degli ultimi decenni. Adesso che finalmente arriva la pioggia a placare l’emergenza più grave, ecco che un nuovo pericolo va ad aggiungersi all’elenco delle preoccupazioni degli australiani.

L'Australian Reptile Park, con sede nel Nuovo Galles del Sud, ha emesso un avvertimento martedì riguardante un inquietante aumento dell'attività dei ragni velenosi.

La recente combinazione funesta di clima prima caldo secco poi caldo umido, ha messo in moto il metabolismo dei ragni a imbuto, ha detto il portavoce del parco Daniel Rumsey in una nota pubblicata su Facebook.

"Il ragno a imbuto è potenzialmente uno dei ragni più pericolosi del pianeta e dobbiamo trattare la questione molto seriamente”, ha detto Rumsey.

Il ragno a imbuto, conosciuto anche come 'Ragno dei cuniculi' (nome scientifico Atrax robustus) è originario dell'Australia, ma l'unica specie finora nota per essere pericolosa per l'uomo, il ragno a imbuto di Sydney, vive nella parte orientale del Nuovo Galles del Sud e nel sud-est del vicino Queensland. Un morso di questo animale può uccidere un uomo adulto in soli 15 minuti.

Sebbene in Australia siano stati registrati ‘solo’ 13 decessi per morsi da questo tipo di ragno, non ci sono stati più decessi da quando nei primi anni ’80 venne sviluppato l’antidoto. I ragni a imbuto spesso cercano ombra nelle case e nelle piscine del cortile, dove possono sopravvivere sott'acqua per un massimo di 24 ore.

Per evitare contatti pericolosi, gli aracnologi consigliano agli australiani di non lasciare vestiti e scarpe sul pavimento, di controllare le scarpe prima di metterle e di indossare sempre calzature durante la notte.

Dal momento che l'antidoto per i morsi di ragno deriva dal loro stesso veleno, Daniel Rumsey ha incoraggiato le persone a catturare i ragni, metterli in barattoli e consegnarli ai centri specializzati, piuttosto che ucciderli.

L’allarme ragno, che coinvolge anche altre specie e non solo quella a imbuto (vedi video sopra), arriva dopo che la scorsa settimana un ciclone tropicale ha portato forti temporali e pioggia nell'Australia sud-orientale devastata dagli incendi. Le piogge hanno spento alcuni dei grandi incendi ma non tutti – una sessantina starebbero ancora divampando.

L'Australia ha visto la sua peggiore stagione di incendi boschivi da decenni, con gran parte del Paese interessato da quando è iniziata la crisi alla fine di luglio. Almeno 28 persone sono morte e si stima che oltre un miliardo di animali tra mammiferi, uccelli e rettili siano morti.

Tags:
Australia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook