12:19 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
544
Seguici su

Per improvvisi impegni di governo, il presidente del Consiglio rinuncia alla sua presenza al summit mondiale sull'economia. Per l'Italia sarà comunque presente il ministro dell'Economia.

Salta il World Economic Forum per il presidente del consiglio Giuseppe Conte. All'indomani dalle dimissioni di Luigi Di Maio dal ruolo di capo politico del M5S, si apprende da fonti citate da TgCom24 che il premier è costretto a rinunciare per improvvisi e urgenti impegni di governo. 

Conte era atteso per il primo pomeriggio, quando alle 16.00, avrebbe dovuto tenere il suo special address per i leader politici e gli investitori presenti a Davos, assieme al presidente dell'organizzazione di Ginevra, Borge Brende. Al forum sono comunque presenti il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri e il ministro degli Affari Europei, Vincenzo Amendola.

Per le società italiane saranno presenti anche la Ceo di Eni, Emma Marcegaglia, il Ceo di Generali Philippe Donnet, il Ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina, il Ceo di Mediobanca Alberto Nagel, i presidenti di Saipem Francesco Caio, di Geox Mario Moretti Polegato, di Illycaffe' Andrea Illy, e di Ariston Thermo Paolo Merloni.

Il Wef, che ha preso il via il 21 gennaio, vede fra le altre la presenza di Greta Thumberg, di Cristina Lagarde e Donald Trump. Presente anche il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidò, che recentemente la comunità internazionale ha riconosciuto come presidente dell'Assemblea Nazionale. 

Al centro delle tematiche del forum la sostenibilità, la svolta verde, della protezione dell'ambiente, della finanza etica e della lotta alle diseguaglianze sociali. 

Tags:
Giuseppe Conte, Forum economico di Davos, Svizzera
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook