19:47 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Il servizio meteorologico nazionale e la protezione civile locale stanno mettendo in guardia i cittadini dell’assolato Stato confederato su di un insolito ‘fenomeno meteorologico’ che potrebbe verificarsi questa settimana.

Le tempeste invernali che hanno portato la neve dai Grandi Laghi al New England si sono spostate nell'oceano, ma ciò non significa che il tempo gelido si prenderà una pausa. Circa 10 milioni di persone che vivono dal Montana all'Illinois potrebbero affrontare un clima particolarmente freddo nei prossimi giorni.

Persino la città di Miami, capitale della Florida, che solitamente gode di un clima particolarmente mite persino in inverno grazie alla sua latitudine tropicale e il tiepido mar dei Caraibi, sta sperimentando in questi giorni temperature alquanto insolite.

Il National Weather Service, servizio meteo nazionale, è arrivato ad emettere un comunicato del tutto insolito per i residenti dello Stato:

“Questo non è qualcosa che di solito prevediamo, ma non stupitevi se vedrete le iguane cadere dagli alberi stanotte quando le temperature scenderanno a minimi dagli anni '30 e '40. Brrrr!”.

​Sembra uno scherzo ma in effetti quando le temperature scendono sotto i 10 gradi Celsius, e in questi giorni in Florida si prevedono notti con temperature intorno ai 6 gradi, le iguane, notoriamente molto diffuse da quelle parti, rallentano man mano il loro metabolismo fino a cadere in stato di letargo. Cadere in questo caso nel senso letterale del termine, nel senso che ‘cadono’ proprio dagli alberi. In questo senso gli annunci alla popolazione assumono un senso meno scherzoso ma molto più concreto.

I cittadini vengono avvertiti di due cose importanti – le iguane che troveranno la mattina nel prato non sono morte e quindi non vanno gettate, sono semplicemente in stato di ibernazione, o se vogliamo letargo, e due, attenzione la sera a passare sotto le palme o gli alberi perché potrebbero cadervi in testa. Ecco come potrebbero apparire le iguane in stato di ibernazione al mattino.

​Al risveglio ricordarsi inoltre che potrebbero essere molto aggressive visto l’inaspettato incomodo subito in questi tempi di riscaldamento globale. La popolazione locale è avvertita.

Tags:
Animali
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook