22:24 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Il CEO di Amazon Jeff Bezos ha dichiarato che il suo telefono è stato hackerato nel 2018 dopo aver ricevuto un messaggio WhatsApp dall’account del principe saudita Mohammed bin Salman.

Il miliardario di Amazon Jeff Bezos ha affermato che il suo telefono cellulare nel 2018 è stato "hackerato" dopo aver ricevuto un messaggio WhatsApp che apparentemente era stato inviato dall'account personale del principe ereditario dell'Arabia Saudita, secondo quanto riferito da Guardian.

Si ritiene che il messaggio crittografato dal numero usato da Mohammed bin Salman includesse un file dannoso che si è infiltrato nel telefono dell'uomo più ricco del mondo, secondo i risultati di un'analisi digitale.

Questa analisi ha trovato "altamente probabile" che l'intrusione nel telefono sia stata innescata da un file video infetto inviato dall'account dell'erede saudita a Bezos.

I due uomini avevano avuto uno scambio WhatsApp apparentemente amichevole fino al 1° maggio 2018 quando Bezos ha ricevuto il file non richiesto.

L’Arabia Saudita smentisce

L'Arabia Saudita ha definito "assurde" le accuse secondo cui Riad è responsabile dell’hackeraggio del telefono del fondatore di Amazon e proprietario del Washington Post, Jeff Bezos.

"I recenti resoconti dei media che affermano che l'Arabia Saudita sarebbe responsabile della violazione del telefono di Jeff Bezos sono assurdi. Chiediamo un'indagine su queste accuse in modo da poter accedere a tutti i fatti", ha scritto l’Ambasciata dell'Arabia Saudita in USA su Twitter.

​Il divorzio di Bezos e il caso Khashoggi

Il quotidiano britannico ha ipotizzato che l'hacking potrebbe essere correlato alla raccolta di informazioni personali e frammenti della corrispondenza di Bezos a disposizione del tabloid americano National Enquirer nove mesi dopo, nonché all'assassinio del giornalista saudita del Washington Post Jamal Khashoggi.

Infatti all'inizio di gennaio dell'anno scorso, Bezos ha divorziato da sua moglie Mackenzie dopo 25 anni di matrimonio. I media hanno riferito che Bezos è venuto a conoscenza dell’indagine giornalistica del tabloid National Enquirer, che ha svelato la relazione romantica del proprietario di Amazon con l'ex presentatrice televisiva 49enne Lauren Sanchez. Secondo lo stesso tabloid, i suoi rappresentanti hanno contattato Bezos e gli hanno riferito delle informazioni raccolte su di lui appena 48 ore prima dell'annuncio pubblico del divorzio.

Bezos, il capo delle sue guardie del corpo e il team d’indagine del miliardario ha scoperto sono “convinti” che i sauditi sono riusciti ad "accedere" al telefono di Bezos e che hanno "ottenuto informazioni private" su di lui.

Bezos aveva precedentemente dichiarato pubblicamente di avere molti nemici. In particolare, ha affermato che "alcuni ambienti" non sono felici del modo in cui il Washington Post, di proprietà di Bezos, ha coperto l'omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi. Inoltre, è noto che il presidente Donald Trump, che più volte ha criticato personalmente Bezos, è amico con l'editore del tabloid National Enquirer. Trump stesso ha affermato di non sapere nulla delle indagini sul tabloid contro Bezos.

Jamal Khashoggi, che lavorava per il Washington Post e viveva negli Stati Uniti dal 2017, è scomparso in Turchia il 2 ottobre dell 2018 dopo essere entrato nel consolato generale dell'Arabia Saudita a Istanbul. I media statali in Arabia Saudita nella notte del 20 ottobre hanno distribuito un messaggio del procuratore generale del paese secondo cui, secondo i dati preliminari, Jamal Khashoggi era morto in una lite con ufficiali consolari ha portato alla sua morte.

Correlati:

L’addio più costoso della storia: Jeff Bezos lascia alla moglie 36 miliardi di dollari
Arabia Saudita, cade un altro tabù: le donne potranno entrare nei ristoranti assieme agli uomini
USA, ex dipendenti Twitter accusati di spionaggio per conto dell'Arabia Saudita
Tags:
Jeff Bezos
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook