10:44 13 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
Chi ha causato la Seconda Guerra Mondiale? Controversia tra Russia e Polonia (38)
5175
Seguici su

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha definito l'articolo del primo ministro polacco Mateusz Morawiecki sulla Seconda Guerra Mondiale "un vero suicidio".

In precedenza in un articolo sul giornale americano Politico, Morawiecki ha accusato la Russia dei tentativi di falsificare la storia ed aveva affermato che il campo di concentramento di Auschwitz poteva essere liberato sei mesi prima, ma "l'esercito sovietico si trovava a 200 chilometri da Auschwitz e l'attacco era stato rinviato".

"Questo è un altro tentativo criminale di riscrivere la storia della Seconda Guerra Mondiale. Questa volta Varsavia non si è limitata a tentare di equiparare l'Unione Sovietica alla Germania nazista o a ripetere la tesi preferita sulla "loro alleanza". Il premier della Polonia, che dedica un articolo all'Olocausto, ne fa un contenitore di diverse ricostruzioni false. Una di loro, quella centrale, è dedicata ai "45 anni dell'occupazione sovietica, che sono costati milioni di vite". Bugie e manipolazioni sono diventate dei mantra dei politici polacchi che si sono messi a discutere i temi della Seconda Guerra Mondiale", ha scritto la Zakharova in un post su Facebook.

La portavoce del dicastero diplomatico russo ha ricordato che dopo la liberazione della Polonia, l'Urss ha ripristinato l'economia del Paese agendo in modo disinteressato.

"Fu grazie all'Urss che la Polonia ricevette le cosiddette "terre restituite" precedentemente appartenenti alla Germania al termine della Seconda Guerra Mondiale. Fu grazie all'Urss che divenne uno dei Paesi fondatori delle Nazioni Unite. E questa è solo una piccola parte di ciò che fecero l'Unione Sovietica e il suo popolo per la rinascita nella Polonia del Dopoguerra".

Morawiecki afferma inoltre che l'Armata Rossa, in linea di principio, "non ha liberato" Varsavia, cosa che è un'altra "terribile menzogna", scrive la Zakharova.

"Sì, sì, è esattamente quello che dice: "l'Unione Sovietica non ha "liberato" Varsavia, come sostengono ora le autorità russe. L'Armata Rossa osservò silenziosamente l'agonia di Varsavia. Nonostante le dozzine di saggi ed opere scientifiche basate su documenti e resoconti delle testimonianze che hanno registrato l'impresa dei soldati sovietici nella storia! Ma questo non è il fondo. C'è una frase oltre il bene e il male", sebbene l'Armata Rossa abbia veramente liberato Auschwitz, il campo di concentramento avrebbe potuto essere liberato sei mesi prima", ha sottolineato.

"Questo non è un articolo, questo è un vero suicidio: quattro pagine in cui il premier polacco ha ucciso l'uomo in sé", conclude la Zakharova.

Le autorità russe hanno ripetutamente affermato che alcuni Paesi europei stanno cercando di riscrivere la storia e proprio con la Polonia nell'ultimo periodo è emersa una disputa storica.

Tema:
Chi ha causato la Seconda Guerra Mondiale? Controversia tra Russia e Polonia (38)
Tags:
Nazismo, URSS, Seconda Guerra Mondiale, Storia, Maria Zakharova, Polonia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook