00:00 26 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

L'india si è proiettata nella nuova corsa alle portaerei, e di conseguenza avrà bisogno di un proprio caccia imbarcato di produzione indiana che andrà a sostituire i Sukhoi russi.

Secondo quanto riportato da il National Interest, l'esercito indiano sta lavorando a una versione bimotore del suo caccia leggero Tejas. Il nuovo jet, che potrebbe essere schierato entro il 2032, andrebbe a sostituire i caccia MiG-29K di fabbricazione russa. L'India ha attualmente una portaerei, la Vikramaditya, e ne sta costruendo una seconda. Un contratto della Marina indiana prevede cinquantasette jet, tra i quali uno dei candidati è il Super Hornet F / A-18E / F della Boeing.

Ma le prospettive di un caccia da combattimento costruito dagli indiani sono aumentate quando il Ministero della Difesa indiano ha annunciato che un prototipo della versione navale monomotore del Tejas ha condotto un atterraggio con cavo di arresto a bordo della Vikramaditya nel gennaio 2020. Il progetto di un caccia bimotore gemello, chiamato Navy Twin Engine Deck Based, è ancora in fase concettuale.

"​Con un peso di 23 tonnellate, il caccia Navy Twin Engine Deck Based sarebbe significativamente più grande del caccia Tejas Mk-1 da 13,5 tonnellate che è entrato in servizio con la Indian Air Force e del Tejas Mk-2 da 17,5 tonnellate che dovrebbe essere introdotto in l'Indian Air Force dal 2030", si comunica la rete televisiva NDTV dell'India.

"Il caccia avrebbe le dimensioni del MiG-29K e sarebbe gestito dalla Marina indiana sulla sua portaerei, con un carico bellico di nove tonnellate. Sarebbe caratterizzato da ali pieghevoli per risparmiare spazio sul ponte delle portaerei".

Il caccia inoltre avrebbe probabilmente una velocità massima di Mach 1.6 o poco meno di 2.000 chilometri all'ora. Includerebbe elettronica e le armi che l'India sta sviluppando, tra cui il radar AESA (Active Electronically Scanned Radar) e una versione a lungo raggio dei missili aria-aria Astra, riporta NDTV.

Il prototipo monomotore sembra essere un trampolino di lancio verso un design bimotore.

"I progettisti affermano di poter "sviluppare in modo molto veloce" una nuova variante bimotore del Tejas basata sull'esperienza acquisita nel test del prototipo navale del caccia Tejas".

Allo stesso tempo ci sono voci dello sviluppo di un aereo da trasporto militare e dello sviluppo di un proprio caccia stealth terrestre di quinta generazione chiamato Advanced Medium Combat Aircraft, che potrebbe entrare in servizio entro il 2040. Inoltre, potrebbe esistere una versione della Indian Air Force navale del Tejas, l’Omni Role Combat Aircraft.

Nonostante le grandi ambizioni, la domanda di quando, o se, qualcuno di questi aerei volerà effettivamente, resta. L'India ha una storia di importanti progetti di difesa di successo, ma anche di grandi difficoltà, incluso il travagliato carro armato Arjun e il progetto Tejas, che risale agli anni '80 prima che l'aereo prendesse il volo per la prima volta nel 2001.

Nondimeno, il fatto che progetti avanzati, come un vettore aereo, siano persino discussi, indica la crescente fiducia in se stessi e l'ambizione indiane.

"Il fatto che questo sarebbe interamente progettato e sviluppato in India sarebbe un grande impulso per le nostre ambizioni di essere una potenza aerospaziale", ha detto un progettista di aerei a NDTV.

Correlati:

Macron, portaerei Charles De Gaulle inviata per aiutare operazioni militari in Medio Oriente
India-Usa, al via colloqui per cooperazione su tecnologie delle portaerei
Tags:
Portaerei, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook