10:04 29 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
5256
Seguici su

Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha assicurato che ci sono sempre meno cattolici nel Paese, mentre cresce il numero degli evangelisti.

"Se le dicessi i dati che abbiamo su come il popolo, Papa Francesco, caro Papa Francesco, come il popolo del Venezuela abbia abbandonato il cattolicesimo: ormai quasi il 40% delle persone si dichiara evangelico, prima era solo il 3%" ha detto il presidente Maduro  durante una trasmissione televisiva su un canale venezuelano.

A suo giudizio, questo fenomeno si è diffuso negli ultimi anni perché i vescovi della Chiesa cattolica si sono schierati politicamente e hanno trasformato la Conferenza episcopale venezuelana in un partito politico.

"Papa Francesco mi ha chiesto, un giorno che l'ho incontrato, durante una visita ufficiale, mi ha chiesto di non discutere pubblicamente con i vescovi. Io ho rispettato questa sua volontà, ma loro hanno tentato di fare i furbi: abusano della gente, usano i pulpiti per le loro ossessioni politiche, per difendere l'indifendibile, per agire come militanti e leader di partiti politici e non come pastori di una chiesa (...) usano la conferenza episcopale come partito politico. E' solo un altro partito politico e ormai nessuno gli dà più credito" ha detto Maduro.

Maduro ha detto anche che i rappresentanti della Chiesa cattolica mancano di rispetto ai venezuelani quando invitano i leader politici a partecipare ad atti religiosi, come è accaduto il 15 settembre scorso per la celebrazione della Madonna della Pastora, nello stato di Lara, una festa che attrae circa 4 milioni di persone.

Le ultime due commemorazioni sono state segnate dalla partecipazione del leader dell'opposizione Juan Guaidó e questo, secondo Maduro, provoca il rifiuto e l'abbandono della gente verso la chiesa cattolica.

Tags:
Papa Francesco, Nicolas Maduro, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook