16:54 28 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
1160
Seguici su

Ad oggi i sistemi missilistici di difesa aerea sono stati acquistati dalla Turchia e dall'India, mentre l'Iran e l'Iraq sono altri due Paesi che hanno mostrato il proprio interesse verso di essi.

Durante una conferenza stampa tenutasi a Nuova Delhi, il viceambasciatore russo in India, Roman Babushkin, ha annunciato che la produzione dei cinque sistemi di difesa anti-aerea S-400 acquistati dall'India ha avuto inizio.

"Consegneremo (all'India, ndr) cinque sistemi di difesa missilistica S-400 entro il 2025. La Russia ha uno dei migliori sistemi difensivi al mondo e lo metterà al servizio della sicurezza indiana", ha spiegato il diplomatico ai giornalisti.

Nel 2018 l'India ha siglato con la Russia un contratto del valore di 5 miliardi di dollari per l'acquisto di cinque sistemi di difesa missilistica S-400, che verranno messi a disposizione della Difesa di Nuova Delhi entro il 2025

A dispetto delle minacce di pesanti sanzioni paventate dagli Stati Uniti, negli ultimi tempi l'India ha manifestato a più riprese la propria determinazione nel voler andare in fondo con l'affare.

Da parte sua la Rostec, la società di produzione degli S-400, ha confermato per voce del CEO Sergey Chemezov che gli armamenti saranno consegnati nelle tempistiche previste dall'accordo.

Gli S-400 Triumf

I sistemi missilistici antiaerei Triumf S-400 sono progettati per distruggere tutti i mezzi moderni e di prospettiva aerospaziali entro un raggio di diverse centinaia di chilometri a qualsiasi tipo di quota di volo.

Ad oggi delle partite di S-400 sono state acquistate dalla Turchia, che ha firmato un accordo preliminare da 2,5 miliardi di dollari per la consegna di quattro batterie S-400 nel dicembre 2017, scatenando le ire degli Stati Uniti d'America, e dall'India.

Più di recente anche l'Iran e l'Iraq hanno espresso interesse per l'acquisto dei nuovi armamenti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook