13:10 25 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
Le dimissioni del governo russo (12)
3270
Seguici su

La Duma di Stato russa riunita in sessione plenaria ha approvato la candidatura di Mikhail Mishustin alla carica di primo ministro della Federazione Russa.

A favore della candidatura di Mikhail Mishustin hanno votato 383 deputati della Duma di Stato russa. Nessun voto contrario, 41 astenuti.

In totale alla sessione plenaria della Duma hanno presenziato 438 deputati e 424 di loro hanno preso parte alla votazione. I restanti 12, assenti alla votazione, erano impegnati nella prima riunione della nuova commissione incaricata di elabarore le proposte di modifica alla Costituzione russa, come spiegato dal presidente della seduta della Duma Olga Savastyanova.

Dopo l'annuncio dei risultati, Mishustin ha ringraziato i deputati per la fiducia accordata ed ha promesso che il nuovo governo opererà in stretto contatto con il parlamento. Nei prossimi giorni è atteso l'annuncio della nuova composizione del Consiglio dei ministri.

Da dove arriva Mikhail Mishustin

Mishustin, 53 anni, succede a Dmitry Medvedev alla carica di primo ministro della Federazione Russa, dopo le dimissioni del governo avvenute ieri in seguito al discorso del presidente Putin di fronte all' Assemblea Federale, in cui il capo di Stato russo aveva avanzato la proposta di introdurre delle modifiche nella Costituzione della Federazione Russa.

Dal 2004 al 2008 Mikhail Mishustin aveva già ricoperto la carica di vice ministro con delega ai tributi, direttore del Catasto federale della Russia, direttore dell'Agenzia Federale per le zone economiche speciali all'interno del Ministero dello Sviluppo Economico. 

A partire dal 2010 e fino alla candidatura proposta ieri dal presidente russo Putin, Mishustin aveva ricoperto la carica di direttore del Servizio Federale Tributario della Federazione Russa.

Tema:
Le dimissioni del governo russo (12)
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik