16:02 25 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le dimissioni del governo russo (12)
0 432
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin ha avanzato la candidatura di Mikhail Mishustin a nuovo primo ministro.

Mikhail Mishustin, 53 anni, ricopre attualmente la carica di direttore del Servizio Federale Tributario della Federazione Russa ed è consigliere di stato di prima classe.

"Il presidente Vladimir Putin ha avuto un incontro di lavoro con Mikhail Mishustin, al quale ha proposto di occupare la carica di capo del governo. Ricevuto il consenso, sottopone la candidatura di Mishustin all'approvazione della Duma di Stato". - riferisce l'ufficio stampa dell'Amministrazione Presidenziale russa.

Moscovita, un passato nel mondo dell'impresa, Mishustin aveva già ricoperto la carica di vice ministro con delega ai tributi, direttore del Catasto federale della Russia, direttore dell'Agenzia Federale per le zone economiche speciali all'interno del Ministero dello Sviluppo Economico.

A partire dal 2010 ricopre la carica di direttore del Servizio Federale Tributario della Federazione Russa. 

La procedura di nomina del nuovo primo ministro

Il governo russo si è dimesso il 15 gennaio 2020, dopo il discorso del presidente Putin di fronte all'Assemblea Federale, in cui il capo dello Stato russo aveva avanzato la proposta di introdurre delle modifiche nella Costituzione della Federazione Russa. La candidatura di Mishustin verrà sottoposta alla Duma di Stato russa, che, come proposto da Putin nel suo intervento davanti all'Assemblea Federale, ha facoltà di approvarla o rifiutarla nel corso della seduta convocata per giovedì 16 gennaio.

Tema:
Le dimissioni del governo russo (12)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook