05:19 10 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
Le dimissioni del governo russo (12)
1120
Seguici su

Il presidente russo Putin chiederà al premier dimissionario Dmitry Medvedev di assumere la carica di vicepresidente del Consiglio di sicurezza.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato la propria intenzione di introdurre la carica di vicepresidente del Consiglio di sicurezza e di proporla al premier dimissionario, Dmitry Medvedev.

"Medvedev è stato capo dello stato, presidente della Federazione Russa ed è anche capo del governo da quasi otto anni e, probabilmente, il suo è il mandato più lungo della nostra storia recente. Siamo d'accordo sul fatto che esiste un blocco presidenziale che ha grande risalto, e poi c'è il blocco del governo, il presidente, chiaramente, da noi si assume tutte le responsabilità ma, innanzitutto, il blocco presidenziale riguarda le questioni della sicurezza, delle Difesa e così via", sono state le parole di Putin.

Il leader russo ha poi fatto notare come, nel corso della sua carriera, Medvedev si sia sempre occupato di questioni legate alla Difesa e alla sicurezza del Paese:

"Credo che sia possibile, e gliel'ho chiesto, che in futuro (Medvedev, ndr) si occupi di questioni di questo tipo, di questa categoria, lo credo possibile e prossimamente sarà introdotta la carica di vicepresidente del Consiglio di sicurezza, il quale, come è noto, viene presieduto dal capo dello stato", ha concluso il presidente.

Le dimissioni del governo russo

In seguito al discorso del presidente russo, Vladimir Putin, tenuto oggi di fronte all'Assemblea Federale, il governo del Paese, presieduto da Dmitry Medvedev, ha rassegnato le proprie dimissioni.

In una nota rivolta all'esecutivo, Putin ci ha tenuto a ringraziare il premier Medvedev e tutti i ministri per il lavoro svolto in questi anni, sottolineando però come non tutto quanto intrapreso sia pienamente riuscito.

Che cos'è il Consiglio di sicurezza 

Il Consiglio di sicurezza della Federazione Russa è un organo consultivo in materia di sicurezza nazionale a disposizione del capo dello stato, il quale lo presiede.

Tale organo è formato da 38 membri, di cui 12 permanenti, ovvero il Presidente, il Primo ministro, i presidenti delle due camere del Parlamento, il capo dello staff presidenziale, il ministro della Difesa, il ministro degli Esteri, il ministro degli Interni, oltre ai direttori dell'FSB, dell'SVR e della Guardia Russa.

Tema:
Le dimissioni del governo russo (12)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook