14:58 24 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
140
Seguici su

La nuova auto elettrica sarà testata per resistere agli attacchi degli hacker.

La casa automobilistica americana collaborerà con la competizione annuale di hacker alla conferenza sulla sicurezza delle informazioni di CanSecWest. Ai partecipanti di Pwn2Own verrà offerto di hackerare l'auto elettrica Tesla Model 3, e chi riuscirà in questo riceverà preziosi premi.

Il lavoro con la Model 3 di Tesla è stato diviso in tre livelli. Il livello di base è accedere al sistema multimediale dell'auto utilizzando un'unità flash USB, violare il portachiavi o una chiave virtuale in uno smartphone e disabilitare anche la funzione di pilota automatico. Per tali risultati, sarà possibile guadagnare diverse decine di migliaia di dollari.

Gli hacker riceveranno una ricompensa fino a centomila dollari se riusciranno ad accedere al CAN-bus del veicolo elettrico, al suo pilota automatico o al sistema multimediale. Questo è il secondo, più complesso, livello di verifica delle abilità dei ladri informatici.

Il premio più alto andrà alla prima persona che riuscirà a violare il gateway di Tesla che controlla il flusso di dati, il pilota automatico o VCSEC (Vehicle Controller Secondary) che controlla una serie di funzioni di sicurezza nell'auto. Per questi risultati, Tesla promette di pagare mezzo milione di dollari.

Oltre ai premi in denaro, l'azienda intende consegnare agli hacker più talentuosi una copia di una Tesla Model 3. Il montepremi totale Tesla per i partecipanti a Pwn2Own supererà il milione di dollari.

Correlati:

La Polizia dell’Indiana compra le Tesla Model 3 per risparmiare e assumere nuovi poliziotti
Incidenti mortali con auto Tesla: polizia valuta se è responsabilità dell'autopilota
Elon Musk, ecco come passa le sue feste il CEO di Tesla Motors
Tags:
Tesla
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik