13:30 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 010
Seguici su

Gli investigatori hanno avviato delle indagini sulla morte del giornalista.

Gli investigatori della polizia di Mosca hanno dato il via a un'indagine dopo la morte di un corrispondente di Sputnik, il cittadino spagnolo Manuel Regalado nel distretto sud-occidentale di Mosca.

Il corrispondente di Sputnik Manuel Regalado, cittadino spagnolo, è stato trovato morto a Mosca, ha riferito martedì il servizio stampa di RIA Novosti.

"Manuel Regalado è morto tragicamente a Mosca lunedì 13 gennaio. Lavorava come corrispondente per la redazione in lingua spagnola dello Sputnik Mundo da maggio 2016. Siamo profondamente scioccati da ciò che è accaduto. Questa è una grande tragedia personale per la famiglia e i parenti di Manuel. Offriamo loro le più sincere condoglianze", comunica il servizio stampa dell'agenzia.

Dal 2006 al 2012 lavorava presso i giornali El Mundo, Expansión e Marca.

"Un controllo pre-investigativo è in corso sulla morte dell'uomo nel sud-ovest della capitale. Secondo l'indagine, la sera del 13 gennaio, il corpo di un uomo nato nel 1979 con ferite mortali è stato trovato vicino a un condominio situato nel sud-ovest della capitale", ha dichiarato a RIA Novosti Yulia Ivanova, assistente senior del capo della capitale del Comitato investigativo della Russia.

Secondo lei, gli investigatori stanno cercando di stabilire tutte le circostanze dell'incidente.

"Durante le perquisizioni in casa sua, si è constatato che non ci sono stati scassinamenti o svaligiamenti, né ci sono segni di lotta. Sia i vicini che i parenti del defunto, che erano nell'appartamento al momento dell'incidente, sono stati intervistati. È stata richiesta una visita medica forense", ha aggiunto.

La redazioni di Sputnik Italia esprime le sue più profonde condoglianze alla redazione di Sputnik Mundo, a tutti i colleghi e ai famigliari del defunto.

Correlati:

Operatore freelance di agenzia video Ruptly ucciso in Iraq - Direttrice Sputnik e RT Simonyan
Sputnik Estonia, il segretario OSCE risponde alla lettera della direttrice Margarita Symonyan
Tags:
giornalista, Mosca, Sputnik
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook