05:27 04 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
4627
Seguici su

Il generale dell'aviazione statunitense e vice capo di Stato Maggiore delle forze armate americane John Hyten ha affermato che l'esercito statunitense potrebbe rimanere indietro rispetto a Russia e Cina.

"Occorre osservare quanto velocemente si stanno sviluppando la Russia e la Cina, che si stanno muovendo ad una velocità incredibile. Pertanto dobbiamo essere sicuri di migliorarsi almeno allo stesso ritmo dei potenziali avversari", ha dichiarato Hyten in un'intervista pubblicata sul sito web del Pentagono.

Secondo il generale, l'esercito americano è "in vantaggio sotto molti aspetti", ma questo vantaggio non sarà determinante se il nemico "si muove più velocemente".

La candidatura di Hyten a vice direttore del Joint Chiefs of Staff (Stato Maggiore delle forze armate statunitensi - ndr) è stata approvata dai senatori lo scorso agosto. Precedentemente Hyten guidava il comando strategico, che combina le forze nucleari, di difesa missilistica e le forze spaziali.

Per Pentagono "Russia e Cina restano gli avversari strategici degli Stati Uniti"

La Russia e la Cina resteranno i nemici strategici degli Stati Uniti nel lungo periodo, aveva dichiarato lo scorso giugno il vicesegretario alla Difesa degli Stati Uniti Mark Esper a margine di un incontro con i ministri della Difesa dei Paesi membri della NATO.

In particolare il vicesegretario alla Difesa degli Stati Uniti Mark Esper ritiene che la Russia sia "istigatrice dell'aggressione in Europa".

Tags:
Tecnica militare, esercito USA, Pentagono, Cina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook