01:37 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le tensioni tra Usa e Iran dopo l'omicidio del generale Soleimani a Baghdad (91)
319
Seguici su

I militari statunitensi di stanza alla base di Ain al-Assad in Iraq sono stati informati dell'imminente attacco missilistico iraniano due ore e mezza prima del bombardamento.

Lo hanno riferito alla corrispondente della Cnn gli stessi soldati in servizio presso la base.

Parte del personale è stata evacuata dalle basi con gli aerei. I militari rimasti nella struttura si sono messi al riparo nei bunker.

Si osserva che i militari erano al corrente dell'imminente attacco, tuttavia non avevano informazioni su come avrebbe agito esattamente Teheran.

In precedenza il Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana aveva annunciato l'avvio di un'operazione di rappresaglia per l'assassinio del generale Qasem Soleimani da parte degli Stati Uniti. Missili terra-terra sono stati lanciati dall'Iran verso la base di Ain al-Assad nell'Iraq occidentale e nella base di Erbil, dove si trova di stanza il contingente militare americano.

Secondo Washington, nessuno dei cittadini statunitensi è rimasto ferito durante il bombardamento, ma sono stati riportati solo danni materiali.

Consigliere ayatollah Ali Khamenei aveva promesso agli Usa risposta militare

Il consigliere militare della guida suprema iraniana Hossein Dehghan aveva annunciato in un'intervista alla Cnn i preparativi per colpire strutture militari statunitensi in risposta all'assassinio a Baghdad del generale Qasem Soleimani da parte delle forze statunitensi.

"Proprio l'America è stata a dare il via alla guerra. Pertanto deve ricevere una risposta meritevole alle sue azioni", aveva detto alla Cnn.
Tema:
Le tensioni tra Usa e Iran dopo l'omicidio del generale Soleimani a Baghdad (91)
Tags:
CNN, Medio Oriente, situazione in Medio Oriente, esercito USA, Qasem Soleimani, Iraq, USA, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook