01:35 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Studente modello con voti eccezionali apre il fuoco contro la maestra e i compagni di classe. Almeno due le vittime della sparatoria e alcuni feriti.

Una alunno di prima media è giunto o a scuola con due pistole e ha aperto il fuoco contro la maestra e i compagni. Ci sarebbero due vittime e 5 feriti. La strage è avvenuta alle 8.30 circa, subito dopo il tocco della campanella, nella città di Torreón, nel Nord del Messico.

​Il ragazzino, di 11 anni, si è recato come tutti i giorni a scuola, l' istituto privato Cervantes del Bosque. Ma questa volta portava con se due armi corte, secondo quanto riferisce il sindaco della città, Jorge Zermeño. 

Alle 8.30 circa, dopo il tocco della campanella, "chiede il permesso per uscire in cortile. La maestra esce pure per vedere cosa sta succedendo e il minore spara alla professoressa. Dopo di che il bambino di 11 anni si toglie la vita" ha raccontato il sindaco. 

Un altro ragazzino sarebbe morto in ospedale, mentre un altro sarebbe ricoverato in gravi condizioni, in seguito alla sparatoria. Altri due, invece, riportano ferite più lievi. Colpito anche un insegnante di educazione fisica, che però sarebbe fuori pericolo.

​​Il direttore della Pubblica Sicurezza della città, Primo Francisco Garcia, ha riferito che il bambino non aveva alcun precedente, anzi era un alunno modello. "Quello che sappiamo è che era un bambino esemplare, con buoni voti e che non aveva nessun problema con le materie scolastiche", ha dichiarato ai media locali. 

Il bambino viveva con la nonna. I genitori dicono di non avere alcuna idea di come il figlio sia arrivato ad impossessarsi di due armi da fuoco, di cui una a grosso calibro. 

Tags:
Scuola, sparatoria, Messico
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook