23:03 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
112
Seguici su

A tre settimane dalla fine della missione, Luca Parmitano in collegamento con il premier Conte, illustra i record e le ricadute scientifiche della ISS

"Signor Presidente, benvenuto a bordo della stazione spaziale internazionale". Con queste parole Luca Parmitano, collegato dallo spazio con Roma, saluta il premier Conte. La stazione, al momento del collegamento, avvenuto tra le 12-45 e le 13 circa, si trovava al "terminatore", ovvero il passaggio tra la notte e il giorno, una sorta di "alba spaziale" e sorvolava le coste atlantiche dell'America, verso il Brasile. 

Parmitano illustra il lavoro di bordo, che impegnerà l'equipaggi nelle ultime tre settimane di missione, che si concluderà la prima settimana di febbraio. "Faccio un po' di fatica a fare un bilancio oggi - spiega - perché abbiamo ancora tre settimane estremamente impegnative, due attività extra-veicolari per completare l'upgrade del sistema di distribuzione energetica della stazione spaziale"

"Quello che posso dire - prosegue - è che fino adesso è tutta la missione, sia la parte precedente al mio comando, i primi due mesi, che la parte in cui sono stato personalmente impegnato come comandante, sono stati dei precedenti superlativi nella quantità di lavoro effettuato". 

Il lavoro di tutto l'equipaggio, sia di bordo che terrestre, sottolinea Parmitano, ha permesso di raggiungere diversi record scientifici e tecnici, sia per quanto riguarda le uscite extra-veicolari che gli esperimenti con nuovi mezzi. Il lavoro realizzato a bordo, precisa Parmitano, avrà ricadute scientifiche e tecnologiche. 

"Io ero abituato ai film di fantascienza, ma qui è l'alta scienza e l'alta tecnologia", ha esordito Conte, salutando l'astronauta italiano. "Sono particolarmente emozionato nel vedere una nostro rappresentante su una stazione spaziale internazionale che considero un avamposto dell'umanità nello spazio e anche la maggiora opera ingegneristica realizzata dall'uomo, che ruota intorno al pianeta a 28mila km all'ora", ha rimarcato il premier.

Il collegamento è avvenuto alla presenza del sottosegretario, Riccardo Fraccaro, delegato al coordinamento delle politiche spaziali, Roberto Chieppa, segretario generale della Presidenza del Consiglio, il Generale Alberto Rosso, capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, l'Ammiraglio Carlo Massagli, Giorgio Saccoccia, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, e Johann-Dietrich Wörner direttore generale dell'Agenzia Spaziale Europea.

Tags:
Giuseppe Conte, Luca Parmitano, ISS, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook