20:12 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
1314
Seguici su

Nel suo discorso alla nazione di ieri, Donald Trump ha sottolineato l'importanza di ottenere un maggiore impegno da parte dell'Alleanza Atlantica nella regione mediorientale.

Trump chiama e la NATO risponde presente. L'Alleanza Atlantica è pronta ad accogliere la richiesta del presidente americano di intensificare il proprio intervento nella regione mediorientale.

Dopo il suo discorso alla nazione, che ha fatto seguito agli attacchi alle basi americane in Iraq, l'inquilino della Casa Bianca ha tenuto un colloquio telefonico con il segretario generale NATO Jens Stoltenberg dove si sono discussi i recenti "sviluppi in Medio Oriente".

Il numero uno dell'Alleanza Atlantica, come si legge in un resoconto della telefonata, avrebbe espresso pieno supporto alle richieste di Washington al fine di contribuire maggiormente alla "stabilità" nella regione.

"Il presidente ha chiesto al segretario generale che la NATO sia maggiormente coinvolta in Medio Oriente. (Trump e Stoltenberg, ndr) si sono trovati d'accordo sul fatto che la NATO potrebbe contribuire maggiormente alla stabilità nella regione e alla lotta al terrorismo internazionale", si legge nel comunicato ufficiale diffuso in seguito al colloquio.

La telefonata è stata poi confermata anche dal capo addetto stampa della Casa Bianca, Judd Deere, con un post sul suo account Twitter.

​L'appello di Trump arriva poco tempo dopo il recente summit di Londra, nel corso del quale Trump ha accusato gli altri membri dell'Alleanza Atlantica di aver fallito nel raggiungere la quota di PIL del 2% da dedicare alla spesa militare.

Il discorso di Trump

Nel suo intervento di ieri di fronte alla nazione, Trump è ritornato sull'uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani e sugli attacchi iraniani alle basi USA in Iraq.

Il tycoon ha definito Teheran "una minaccia per il Medio Oriente" e ha annunciato nuove sanzioni nei confronti dell'Iran, richiedendo al contempo un maggiore impegno da parte della NATO in quella regione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook