01:27 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
Le tensioni tra Usa e Iran dopo l'omicidio del generale Soleimani a Baghdad (87)
6531
Seguici su

Le autorità irachene hanno avviato le procedure per il ritiro delle truppe americane dal Paese, ha affermato il rappresentante del comandante delle forze armate dell'Iraq Abdul-Karim Khalaf.

"Le attività della coalizione internazionale in Iraq saranno limitate a consultazioni, agli armamenti e all'addestramento del personale militare, le truppe lasceranno l'Iraq. <...> I recenti attacchi americani sono una stupidità che non può passare inosservata", ha detto Khalaf, la cui dichiarazione è stata diffusa da Al Jazeera.

Ha sottolineato che "il governo iracheno ha limitato gli spostamenti di terra e aerei delle forze della coalizione internazionale e non permetterà loro di riposizionarsi da nessuna parte".

Secondo Khalaf, Washington non ha informato il comando generale delle forze armate irachene delle recenti operazioni.

Escalation in Iraq

Il 29 dicembre le forze statunitensi hanno colpito obiettivi del gruppo sciita Kataib Hezbollah in Iraq e Siria. Il Pentagono ha spiegato la mossa come una reazione all'attacco del movimento filo-iraniano alla base irachena vicino a Kirkuk, dove un cittadino americano ha perso la vita e 4 soldati americani sono rimasti feriti.

Dopo i raid di ritorsione americani, è scoppiata la rabbia degli sciiti iracheni, che hanno preso d'assalto l'ambasciata statunitense a Baghdad. Washington ha risposto con l'assassinio del generale iraniano Qasem Soleimani, considerato la mente delle rivolte sciite.

Baghdad ha giudicato il raid mirato contro Soleimani una violazione delle condizioni per il dispiegamento dell'esercito americano in Iraq.

Parlamento iracheno: via truppe straniere dal Paese

Il Parlamento iracheno ha votato una risoluzione all'unanimità in cui si chiede al governo di ottenere il ritiro delle truppe americane. Successivamente il presidente statunitense Donald Trump ha minacciato l'Iraq di sanzioni in caso di azioni ostili delle autorità del Paese.

Trump minaccia sanzioni "mai viste" all'Iraq

L'inquilino della Casa ha sottolineato di essere pronto ad imporre all'Iraq sanzioni "che non avevano mai visto prima" ed ha aggiunto che le forze armate statunitensi non sono intenzionate a lasciare il Paese fino a quando Baghdad non pagherà la base aerea costruita dagli americani.

Tema:
Le tensioni tra Usa e Iran dopo l'omicidio del generale Soleimani a Baghdad (87)
Tags:
Qasem Soleimani, Iran, Medio Oriente, situazione in Medio Oriente, Difesa, Sicurezza, USA, esercito USA, Coalizione USA anti ISIS, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook