22:46 18 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Cambridge Analytica era una società di consulenza politica e di data mining a scopo di lucro con sede nel Regno Unito che utilizzava l'estrapolazione dei dati degli utenti come mezzo per creare pubblicità mirata e promuovere messaggi politici per influenzare i voti.

Decine di migliaia di documenti della famigerata e ormai estinta società di dati Cambridge Analytica (CA) rivelano la sconvolgente portata globale della manipolazione degli elettori, secondo quanto riferito dal Guardian sabato.

Oltre 100.000 documenti relativi a 68 paesi saranno svelati nel corso del prossimo anno che mostrano una rete mondiale utilizzata per influenzare le decisioni degli elettori su "scala industriale".

Secondo quanto riferito, i documenti, che hanno iniziato a essere rilasciati il ​​giorno di Capodanno sull'account anonimo di Twitter HindsightFiles, provengono dalle e-mail di Brittany Kaiser, un ex dipendente di Cambridge Analytica che ha abbandonato la società ed è ora un informatore.

Kaiser afferma che lo scandalo dei dati di Facebook è stato una piccola parte di un'operazione globale molto più ampia che funziona a fianco di governi, agenzie di intelligence, società commerciali e campagne politiche per influenzare le scelte degli elettori e l'opinione pubblica.

Dice che Cambridge Analytica ha creato una "sofisticata infrastruttura di società di comodo che sono state progettate per incanalare denaro di provenienza sconosciuta nella politica" in diversi paesi del mondo, compresi Stati Uniti e Regno Unito.

Kaiser è diventata pubblico dopo le elezioni generali del dicembre 2019 nel Regno Unito, sostenendo che "è chiaro che i nostri sistemi elettorali sono ampiamente aperti agli abusi" e che lo stesso livello di corruzione è probabile che accada alle elezioni statunitensi nel 2020.

I documenti provenivano dal suo disco rigido e dalle e-mail e affermavano nel 2018, dopo aver consegnato parte del materiale che aveva raccolto, che ce ne erano molti altri che dimostravano "l'ampiezza e la complessità del lavoro" di Cambridge Analytica.

La prima ondata di documenti rilasciati è iniziata il giorno di Capodanno, mostrando collegamenti diretti con il materiale sull'influenza delle organizzazioni in Brasile, Malesia e Kenya.

Secondo il Guardian, i documenti sono gli stessi di quelli citati dall'indagine del procuratore speciale degli Stati Uniti Robert Mueller sul presunto coinvolgimento russo nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2016 e sull'ascensione di Donald Trump alla Casa Bianca.

I documenti Kaiser rilasciati seguono Christopher Steele, il capo dell’agenda russa dell'MI6 fino al 2009, ora diventato investigatore privato che ha riferito di accuse di stretto rapporto di Trump con la Russia. Steele ha osservato che, nonostante la chiusura dell’azienda, la mancanza di sentenza contro i responsabili indica che sono più probabili prospettive di ulteriori interferenze future nelle elezioni.

La vicenda

Nel luglio 2018, Facebook è stata multata per £ 500.000 da un responsabile della protezione dei dati del Regno Unito, l’Information Commissioner's Office (ICO), per aver consentito agli sviluppatori di applicazioni di accedere alle informazioni degli utenti senza ricevere il consenso appropriato.

Alcuni di questi dati sono finiti nelle mani di Cambridge Analytica, che ha poi utilizzato le informazioni per indirizzare con successo la pubblicità politica negli Stati Uniti.

Correlati:

Datagate, Zuckerberg: nessun legame trovato tra Russia e Cambridge Analytica
Anche Twitter ha venduto i dati dei suoi utenti a Cambridge Analytica
Nigeria, sarà aperta inchiesta sulle attività di Cambridge Analytica
Tags:
Regno Unito, Cambridge Analytica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook