07:09 23 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
238
Seguici su

il ministro degli Esteri Luigi Di Maio interviene su quanto sta accadendo in Iraq e ribadisce la posizione dell'Italia. I militari italiani sono anti Isis, mentre il Governo lavora per mantenere la pace.

A chiarire la posizione dell’Italia nei confronti di quanto avvenuto nelle ultime 72 ore in Iraq, ci pensa il ministro degli Esteri Luigi Di Maio con un lungo post pubblicato su Facebook.

“In quella regione la nostra priorità è e resta la lotta al sedicente Stato Islamico”, scrive Di Maio.

Il ministro si sofferma sugli uomini e le donne che rischiano la propria vita per garantire la pace in quei territorio e ricorda i “nostri militari che sono stati gravemente feriti o sono morti per combattere daesh”.

L’Italia lavora per evitare “gravi conseguenze”

Il ministro Di Maio spiega anche in che modo si sta muovendo la diplomazia italiana nel difficile scenario che l’uccisione dell’alto generale Soleimani ha causato, non solo in Iraq e Iran, ma in tutto il Medio Oriente.

“Negli ultimi giorni come Italia abbiamo lanciato un forte appello al dialogo e alla responsabilità, invitando a mantenere aperti i canali con tutti gli interlocutori, evitando atti che possano avere gravi conseguenze”.

In questa direzione va anche la decisione del ministero della Difesa di innalzare i livelli di sicurezza in tutti i teatri esteri dove sono presenti militari italiani.

Dov’è l’Unione Europea?

Ancora una volta Di Maio fa appello all’Unione Europea, che “deve saper parlare con una sola voce” se si vuole essere davvero incisivi nella situazione attuale.

“Ed è per questo che ho apprezzato l’invito alla moderazione e alla de-escalation dell’alto rappresentante Ue, Josep Borrell”, prosegue il ministro degli Esteri scrivendo della situazione in Iraq via Facebook.

L’uso della forza ha “effetti devastanti”

L’invito del ministro e quindi la posizione dell’Italia, è volto ad evitare azioni militari, perché, scrive:

“l’uso della forza non ha mai portato da nessuna parte. Al contrario, ha sempre provocato ulteriore destabilizzazione ed effetti devastanti sia sul piano umanitario, sia su quello migratorio”.

Ieri anche altri politici italiani erano intervenuti sull’uccisione del generale, postando via Twitter il proprio pensiero e la propria preoccupazione.

Nostra priorità combattere l’Isis

L’Italia non si schiera da una parte o dall’altra, si schiera contro il terrorismo e Di Maio ribadisce questa linea, tanto che nella prossima primavera l’Italia ospiterà proprio “la riunione della coalizione anti-Daesh”.

Il valore dell'Italia nel mondo

“In una foto il valore dell’Italia nel mondo”: il ministro Di Maio descrive così la fotografia che ha allegato al suo post.

Correlati:

Trump accusa l'Iran di aver organizzato l'assalto all'ambasciata americana in Iraq
USA inviano 100 Marines e 2 elicotteri alla loro ambasciata in Iraq
Ecco il missile "ninja" che ha ucciso Soleimani in Iraq - video
Tags:
Attentato in Iraq, relazioni Italia-Iran, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook