19:28 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
1230
Seguici su

Il parlamento turco ha approvato il piano per inviare truppe a sostegno del governo di Tripoli contro le forze di maresciallo Khalifa Haftar, fedele al governo rivale nella parte orientale del paese.

Il disegno di legge è stato presentato in parlamento lunedì il 30 dicembre. I deputati del Partito della Giustizia e dello Sviluppo insieme ai loro alleati del Partito del Movimento Nazionalista hanno votato a favore.

I deputati dei partiti dell’opposizione Partito Popolare Repubblicano, il Partito "Iyi", il Partito della Felicità (Saadet) ed il pro-curdo Partito Democratico dei Popoli si sono opposti.

Il risultato della votazione ha visto 325 voti a favore e 184 contro.

Come si è arrivati a questo punto 

Lo scorso 12 dicembre il mareciallo Khalifa Haftar ha annunciato la tappa finale dell’offensiva dell’Esercito Nazionale Libico su Tripoli. Secondo il portavoce dell’LNA Al-Mundhir Al-Khartoush le loro truppe avevano "fatto progressi eccellenti" nella lotta per la capitale. Il Governo di Accordo Nazionale (GNA) con sede a Tripoli, riconosciuto da ONU e UE, ha formalmente chiesto supporto militare ad Ankara per contrastare l’Esercito Nazionale Libico (LNA). Si tratta di supporto militare "aereo, terrestre e marittimo" per respingere l’offensiva sulla capitale libica.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, rispondendo alla richiesta di Tripoli, aveva fatto sapere che il Parlamento avrebbe dovuto discutere la mozione sull'invio di un contingente militare nella capitale libica. 

L'offensiva di Haftar 

Al momento in Libia sono attivi due governi: il GNA di Faez al Serraj, sostenuto dall’ONU e dall’UE a Tripoli, ed il governo di Abdullah al-Thani, sostenuto dall’LNA, comandato dal maresciallo Khalifa Haftar. Il 4 aprile, il maresciallo Khalifa Haftar ha ordinato alle sue forze di lanciare un’offensiva contro la capitale per "liberarla dai terroristi".

Le unità armate fedeli al governo di Tripoli hanno annunciato l'inizio dell'operazione di risposta "Vulcano di rabbia". Secondo l'OMS, il bilancio delle vittime negli scontri ha superato le 450 persone, mentre sono più di 2100 i feriti.

Tags:
Turchia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook