17:41 22 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
217
Seguici su

In Romania le autorità indagano sulla morte di una paziente oncologica in una clinica a Bucarest.

Il fatto risale allo scorso 22 dicembre, riporta il canale televisivo BBC. I chirurgi dell’ospedale Floresca a Bucharest hanno utilizzato un disinfettante a base di alcol prima dell'intervento su una donna di 66 anni affetta da cancro al pancreas. In seguito i dottori hanno impiegato un bisturi elettrico che, dopo aver avuto contatto con l'alcol, ha dato fuoco al corpo della donna sul tavolo operatorio.

La donna ha avuto ustioni al 40% del corpo ed è deceduta in ospedale dopo una settimana.

La polizia ha avviato l’indagine per rilevare le circostanze di morte della paziente, riportano i media locali.

La famiglia della vittima ha raccontato ai media rumeni di non essere stata informata della "gravità della situazione", nè dei dettagli dell’accaduto, definito vagamente dal personale medico come un "incidente".

“Abbiamo saputo alcuni dettagli dai media, quando venivano trasmessi sulla tv. Non intendiamo sporgere denuncia, vogliamo solo sapere cosa è successo”, hanno detto.

Il ministro della Sanità rumeno Victor Costache ha promesso che sarà svolta un’indagine su questo incidente ed ha aggiunto che le istruzioni vietano l’utilizzo di alcol durante operazioni che prevedono l’uso di bisturi elettrico.

La BBC riferisce che tra i paesi dell'UE la Romania spende meno di tutti per il suo sistema sanitario. Secondo le statistiche, lo Stato ha il più alto tasso di mortalità infantile nel continente europeo.

Tags:
sanità, Medicina, Romania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook