09:53 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1150
Seguici su

In Russia è stata avviata la produzione in serie del sistema missilistico futuristico con il blocco di pianificazione ipersonico Avangard, ha dichiarato il viceministro della Difesa Alexey Krivoruchko in un'intervista al giornale Krasnaya Zvezda.

"Sono iniziati i lavori per la produzione in serie del sistema missilistico di prospettiva Avangard e il riarmo dell'unità delle forze missilistiche strategiche Dombarovsky", ha detto.

Il viceministro ha aggiunto che il prossimo anno è prevista la chiusura di un altro contratto triennale per la fabbricazione dei complessi missilistici mobili Yars per il riarmo di altri tre reggimenti missilistici, nonché per la fabbricazione del complesso missilistico mobile Sirena-M.

In questo modo entro il 2022 la quota di equipaggiamenti militari ed armi delle forze missilistiche strategiche raggiungerà il 92%.

Ieri il ministro della Difesa Sergey Shoigu aveva dichiarato che il primo reggimento, armato con il complesso Avangard, è operativo nella 13° divisione missilistica della regione di Orenburg.

La risposta asimmetrica allo scudo anti-missile Usa

Putin aveva presentato il sistema Avangard insieme ai più recenti armamenti russi nel messaggio all'Assemblea Federale dello scorso anno. In questo modo la Russia è diventato l'unico Paese al mondo a dichiarare ufficialmente di possedere armi ipersoniche.

Avangard è in grado di volare negli strati densi dell'atmosfera con una gittata intercontinentale ad una velocità superiore al numero di Mach di oltre 20 volte. Quando si muove verso il bersaglio, l'unità alata esegue manovre diversive lateralmente e in altezza per migliaia di chilometri. Questo lo rende assolutamente invulnerabile a qualsiasi sistema di difesa anti-missile e unità di contraerea.

Il presidente russo Vladimir Putin ha descritto Avangard come la "risposta adeguata e asimmetrica" ​​al sistema di difesa anti-missile degli Stati Uniti.

Tags:
Tecnica militare, Missili, Difesa, Sicurezza, Esercito russo, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook