22:51 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
4152
Seguici su

Recentemente il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, ha accusato gli USA di aver introdotto le sanzioni per 'spingere' sul mercato il gas liquefatto americano.

La Commissione europea non approva l'introduzione da parte degli Stati Uniti d'America di sanzioni extraterritoriali contro il progetto di costruzione del gasdotto Nord Stream 2.

A sostenerlo è la presidente Ursula Von der Leyen, in un'intervista al quotidiano tedesco Der Spiegel:

"La Commissione europea è categoricamente contraria all'introduzione di sanzioni contro le aziende europee che partecipano al progetto in conformità alla legislazione", ha dichiarato la neoeletta Von der Leyen.

Recentemente gli Stati Uniti d'America hanno imposto un pacchetto di sanzioni extraterritoriali che vanno a colpire le persone fisiche e giuridiche impegnate nel progetto, tra cui cinque importanti società europee impegnate in una joint venture con Gazprom.

Ieri Mosca ha confermato che, nonostante le misure restrittive americane, il Nord Stream entrerà in funzione nei tempi stabiliti, ovvero entro la fine del 2020.

Il progetto Nord Stream 2 prevede la costruzione di due reti di gasdotti della lunghezza complessiva di 1222 km e che dovrebbe assicurare una fornitura energetica annua pari a 55 miliardi di metri cubi di gas.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook