11:57 30 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
212
Seguici su

Di recente il leader del Governo di Accordo Nazionale della Libia ha difeso il proprio diritto a cercare accordi internazionali per contrastare Haftar.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, rispondendo alla richiesta del Governo di Accordo Nazionale della Libia, ha reso noto che prossimamente il Parlamento di Ankara discuterà una mozione sull'invio di un contingente militare a Tripoli.

"La Turchia invia le proprie truppe laddove ciò viene auspicato. Dal momento che ci è arrivato un invito, intraprenderemo tutti i passi necessari", ha spiegato Erdogan.

L'annuncio arriva dopo la visita del leader di Ankara in Tunisia, avvenuta lo scorso mercoledì, durante la quale i due Paesi avrebbero raggiunto un accordo per lanciare un'operazione militare congiunta in supporto di Sarraj

Il compito delle truppe turche, dunque, sarà quello di appoggiare le forze del Governo di Accordo Nazionale della Libia, impegnato nella guerra civile contro le forze del generale Khalifa Haftar, la cui roccaforte è situata nella città orientale di Tobruk.

Nei giorni scorsi Sarraj aveva difeso il diritto del suo governo di stringere accordi internazionali per contrastare Haftar.

La guerra civile in Libia

La Libia si trova in una situazione di profonda instabilità politica sin dal 2011, quando le forze NATO intervennero in un tentativo di rovesciare l'allora leader Muhammar Gheddafi.

Nonostante la vittoria degli insorti, il Paese è rimasto da allora diviso, con diverse formazioni armate a scontrarsi in una lotta per il potere.

Il generale Haftar, strenuo combattente delle milizie islamiste, lo scorso 4 aprile ha lanciato un'operazione contro la capitale del Paese, Tripoli, al fine di "liberarla dai terroristi".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook