20:13 04 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
204
Seguici su

Frans Timmermans scrive una "lettera d'amore" al Regno Unito e gli spiega le sue ragioni sull'errore che sta compiendo, uscendo dall'Unione Europea. La Brexit è causa di inutili danni dice.

Il vicepresidente della Commissione Europea Frans Timmermans, scrive una “lettera d’amore”, come lui l’ha definita, al Regno Unito per spiegargli dal suo punto di vista perché sbagliano a lasciare l’Unione Europea.

La lettera è stata pubblicata dal The Guardian questa mattina 26 dicembre, in essa Timmermans spiega dove ha avuto origine il suo amore per il Regno Unito e come sia rimasto intatto nel corso della sua vita.

“Avete deciso di lasciarci, e questo spezza il mio cuore, ma io rispetto questa decisione”, scrive il politico olandese.

Ma non risparmia la schiettezza nei confronti dei britannici, da vero amante, scrivendo:

“Lo so che vi considerate unici e differenti. E in molti modi lo siete, ma forse meno di quanto crediate. Non cesserete mai di riferirvi a noi come ‘il Continente’. Vi aiuta a creare quella distanza di cui pensate aver bisogno. Ma in realtà vi impedisce di comprendere che tutti noi abbiamo bisogno di un po’ di distanza”.

Siamo tutti unici aggiunge Timmermans, riferendosi agli altri Paesi dell’Ue, unici con i nostri pregi e difetti e “yes, love”, aggiunge.

Il processo di distacco farà dei danni

Timmermans, che per i ruoli rivestiti in Europa ha potuto come altri seguire da vicino l’evoluzione della Brexit e dei lavori di negoziazione per l’uscita dall’Ue, si duole per i danni che l’uscita sta provocando sia al Regno Unito che all’Unione Europea.

Egli crede che non sia finita qui, ma che molti altri danni inutili seguiranno anche in futuro. Gli strascichi del divorzio.

Correlati:

PoLeave: anche la Polonia lascerà l'UE sulla scia della Brexit?
Ue-Turchia, Timmermans: Entro fine 2016 passaporti biometrici per accedere in Europa
Candidatura di Timmermans a guida UE crea nuovi attriti nel governo italiano
Tags:
Brexit, Frans Timmermans
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook