19:42 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
Pressioni su Sputnik Estonia (22)
0 36
Seguici su

Recentemente sulla questione della persecuzione perpetrata ai danni di Sputnik Estonia è intervenuto anche il rappresentante OCSE sui media.

Stando a delle fonti governative, citate dai media russi, dietro alle recenti pressioni esercitate sulla redazione di Sputnik Estonia ci sarebbe il Regno Unito.

"Le autorità del Regno Unito, ultimamente, hanno attuato tutta una serie di atti di aggressione nei confronti dei media russi: hanno costretto l'assemblea dei corrispondenti russi a lasciare Londra, non hanno rilasciato il visto per la Gran Bretagna ad un giornalista, negano ai report russi di poter prendere parte a diversi eventi pubblici cercando apertamente di creargli delle difficoltà sul lavoro", ha spiegato.

Nella sua intervista, la fonte ha poi fatto il punto su quale potrebbe essere la reazione da parte della Russia nel prossimo futuro:

"Prenderemo tali fatti in considerazione e intraprenderemo le azioni necessarie affinché vengano imposte delle misure simmetriche nei confronti dei media britannici in Russia", ha concluso la fonte.

Le pressioni su Sputnik Estonia

Come denunciato dalla portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, negli ultimi tempi le autorità dell'Estonia hanno cominciato a molestare apertamente l'agenzia Sputnik, impedendole di svolgere serenamente il proprio lavoro.

Tale situazione è stata definita oltraggiosa da molte figure di spicco del governo russo, tra cui il presidente Vladimir Putin.

Recentemente, dopo il polverone venutosi a creare, anche il rappresentante OSCE sui media è intervenuto in difesa della redazione estone di Sputnik, invitando il governo di Tallin a non interferire con l'attività giornalistica dell'agenzia.

Tema:
Pressioni su Sputnik Estonia (22)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook