20:52 04 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
261
Seguici su

Spariti dal cellulare della Van Der Leyen, alcuni dati relativi ad appalti del ministero della Difesa tedesco, adesso finiti sotto inchiesta. La denuncia dei Verdi per soppressione di prove.

Il deputato tedesco del partito dei Verdi, Tobias Lindner, ha presentato una denuncia per soppressione di prove. Il presunto reato è relativo alla cancellazione di alcuni dati dal cellulare che Ursula Van der Leyen utilizzava quando ricopriva l'incarico di ministro della Difesa in Germania. Si tratterebbe per lo più di messaggi di testo scambiati con funzionari del ministero, relativi a contratti di consulenza con il ministero. 

L'inchiesta su presunti appalti irregolari

I dati presenti sul telefono avrebbero dovuto essere acquisiti come prove da una commissione parlamentare, che sta attualmente indagando su presunte irregolarità nell'assegnazione di appalti della Difesa, assegnati a consulenti o aziende private. In particolare gli sms, erano ritenuti dagli inquirenti degli elementi fondamentali di prova, poiché avrebbero potuto contenere importanti comunicazioni relative agli appalti, nel periodo in cui la presidente della Commissione era ministro.

Durante un'audizione a porte chiuse della commissione d'inchiesta è emerso che quei dati sono stati cancellati dal dispositivo. 

In base a quanto riportato dal settimanale tedesco Der Spiegel, "è noto che sia Von der Leyen che tutte le altre figure chiave nell'affare dei contratti di consulenza distribuite in modo non conforme alla legge, comunicavano le loro disposizioni via Sms". A cominciare da Katrin Suder, ex segretaria di Stato del ministero, definita una maniacale "scrittrice di Sms".

La denuncia dei verdi

Nella denuncia presentata dal deputato dell'opposizione alle autorità giudiziarie si legge che che la cancellazione dei dati ha "compromesso la raccolta di prove" da parte della commissione del Bundestag, "danneggiando gravemente" l'indagine che punta a verificare se siano stati commessi degli illeciti. Lindner ha parlato di “scandalo”.

Per il codice penale tedesco "è perseguibile chi abbia cancellato, fatto sparire o reso inintellegibili" dati che rappresentano materiale di prova.

Intanto il ministero minimizza e parla di "incidente". I dati sarebbero stati cancellati per errore lo scorso agosto, dopo che alla Von Der Leyen era stato consegnato un altro telefono cellulare. 

Tags:
Ursula von der Leyen, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook