06:53 29 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
365
Seguici su

Un congresso lampo per dare il via libera alla nuova versione della Lega: ci si lascerà indietro la Lega Nord, con l’indipendenza della Padania, e con un cambio dello statuto si punterà tutto sul sovranismo nazionale.

Salvini, forte del consenso goduto nel paese, non avrà grossi problemi a convincere 500 delegati a ridurre al minimo il vecchio partito, che, riservando comunque la carica vitalizia a Umberto Bossi, affrancherà la Lega dal suo passato dedicato all'indipendenza della Padania.

I nostalgici nordisti, 20-30 delegati che dicono no alla svolta di Salvini, non prenderanno parte al Congresso di Milano.

"Non parteciperemo a un congresso in cui non abbiamo il diritto di parlare", ha dichiarato Gianni Fava, l'ultimo rivale di Salvini nelle elezioni primarie del 2017. La fortuna si sta ancora esaurendo: il tredicesimo congresso della Lega Nord probabilmente sarà anche l’ultimo.

Nel testo statutario che "al socio Umberto Bossi" viene riconosciuto il ruolo di "padre fondatore della Lega Nord e viene nominato Presidente Federale a vita, salvo rinuncia", con meno poteri però. 

Le altre modifiche però sono sostanziali: l’organigramma sarà dimezzato e per sciogliere la Lega Nord basterà la maggioranza assoluta in consiglio federale, mentre prima occorrevano i quattro quinti. 

Ora per i tesserati sarà possibile avere la doppia tessera (in precedenza vietata) permettendo in questa maniera di migrare in massa alla Lega per Salvini premier, la versione sovranista che ha abolito molti dei simboli classici del partito del Senatùr, Umberto Bossi: il verde, il sole delle Alpi, il Carroccio e l’indipendenza della Padania. 

Si conserva però Alberto da Giussano, il cui simbolo, però, potrà essere “concesso” a partiti con finalità simili. Il cambiamento fondamentale è soprattutto uno: in caso di dimissioni del segretario il partito sarà affidato a un commissario federale. 

È, secondo più fonti, sarà proprio questo a succedere questo sabato: Salvini probabilmente si dimetterà e arriverà un commissario con pieni poteri.

Un altro punto fondamentale sarà che la vecchia Lega Nord non può essere cancellata e diventerà la "bad company con a carico i 49 milioni rateizzati in rate da 600.000 euro da pagare alla procura di Genova in 75 anni, mentre la Lega di Salvini Premier in questa maniera si libererà del peso dell'inchiesta giudiziaria sui rimborsi elettorali. 

Per questo motivo il vecchio partito Carroccio verrà probabilmente trasformato in una sorta di fondazione storica. 

Correlati:

Sondaggi, la Lega perde consensi ma resta primo partito
Dario De Falco (M5s), racconta ‘chi sono i traditori’ passati con la Lega
M5s, senatore "ribelle" Paragone dice no al passaggio alla Lega di Salvini
Tags:
Congresso, Lega Nord, Lega
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook